I tifosi della Fiorentina non hanno nulla di cui preoccuparsi. Se oggi, giorno di ritrovo dei giocatori al servizio di Stefano Pioli per la preparazione della nuova stagione, dovessero imbattersi in camioncini e addetti alla rimozione del materiale sul ‘muro' dedicato a Davide Astori non ci sarà nulla di strano. Perché tutto il materiale dedicato al capitano scomparso verrà ‘salvato' e custodito gelosamente al riparo di intemperie e vandali.

Preservare i ricordi e gli attestati di affetto. In accordo con la famiglia di Davide Astori, per evitare che piogge e sole rovinino tutto, il materiale che è stato depositato negli scorsi mesi da amici, tifosi e passanti a ricordare il proprio affetto per il capitano viola scomparso in modo improvviso e prematuro, sta venendo raccolto in queste ore dagli addetti della società gigliata perché venga riposto al riparo.

Tutto custodito al Centro Sportivo Astori. Una volta raccolte sciarpe, maglie, fiori, dediche e tutti i cimeli lasciati  a memoria di Astori, la Fiorentina provvederà a riproporre in modo ordinato e completo il tutto al centro di allenamento dei Viola, che porta il nome del difensore scomparso, in attesa di trovare la giusta e doverosa collocazione finale.

D’accordo con la famiglia di Davide, la Fiorentina sta provvedendo a rimuovere maglie, sciarpe, lettere e tutte le altre testimonianze di grande affetto che tifosi, squadre ospiti e associazioni sportive hanno voluto apporre sulle cancellate del Franchi. Prima le piogge ed ora il sole stanno mettendo a dura prova la tenuta di tutto questo materiale che, una vota raccolto, sarà conservato da ACF Fiorentina al Centro Sportivo Davide Astori, in attesa di individuare una nuova collocazione

Squadra al lavoro, iniziato il ritiro. Intanto, proprio al Centro Davide Astori, i giocatori viola si sono ritrovati quest'oggi, con due giorni d'anticipo sulle date presentate a giugno, per iniziare il raduno che porterà al ritiro di Moena nella seconda parte di luglio. A rapporto ci sono tutti i big e le giovani promesse in attesa di vedere cosa regalerà il mercato a Stefano Pioli già al lavoro.