Il Milan non sta vivendo uno dei momenti più brillanti della sua storia ma, in realtà, i tifosi rossoneri più datati hanno in mente situazioni ben peggiori di quella attuale ed essere in lotta per il quarto posto, che vale un posto nella prossima Champions League, è una grande occasione. In tanti stanno dicendo la loro opinione sulla situazione del club rossonero e tra questi ci sono molti ex: l'ultimo, in ordine temporale, è stato Marco van Basten. L'attaccante olandese è stato il terminale di una squadra stellare, forte in ogni reparto, e capace di vincere tre Palloni d’Oro: l'ex commissari tecnico della nazionale olandese è stato forse il giocatore simbolo del primo Milan vincente di Silvio Berlusconi ma, per ammissione di uno degli attaccanti più forti della storia del calcio, la forza di quella squadra era soprattutto la difesa. Mauro Tassotti a destra, Alessandro Costacurta in coppia con il capitano Franco Baresi al centro e Paolo Maldini a sinistra: questo il poker d'assi che il Milan poteva permettersi a quei tempi e che ha impartito lezioni in Italia e nel mondo. Una retroguardia impenetrabile, capace di fare la differenza e perfetta tatticamente: questa linea a quattro ancora oggi viene ricordata a memoria e van Basten ha voluto ricordare e riconoscerne i meriti, pubblicando una foto con loro quattro su Instagram, con la seguente didascalia: "La nostra forza di allora… 4 capitani".

Questi quattro campioni hanno giocato insieme tantissime partite con Arrigo Sacchi prima e Fabio Capello, sono quattro nati e cresciuti nel settore giovanile del Milan e hanno segnato un'epoca del calcio italiano. In un periodo in cui viene sempre elogiato il gioco offensivo la scelta di van Basten è assolutamente in controtendenza ma, in realtà, questa sua uscita pubblica forse è da ricondurre solo al momento che sta vivendo la sua ex squadra.

La nostra forza di allora👏👏.. 4 capitani👌

A post shared by Marco van Basten (@marcovanbasten) on