Liberarsi di José Mourinho e convincere Mauricio Pochettino ad accettare il trasferimento a Old Trafford. Per i tabloid inglesi – The Sun in testa – è questa la strada tracciata sia per il malcontento scaturito dai risultati dello Special One (che non è mai riuscito a creare un certo feeling con tutto l'ambiente) sia per la volontà dell'allenatore argentino di misurarsi con un club che gli possa garantire investimenti maggiori. A spingere il Manchester United in questa direzione è anche un particolare: una clausola inserita nel contratto fino al 2020 del manager per effetto della quale in caso di mancata qualificazione alla Champions il tecnico può essere sollevato dall'incarico a una cifra inferiore rispetto all'indennizzo che gli spetterebbe.

Quanto guadagna attualmente il tecnico? Una barca di soldi… 388 mila euro a settimana che portano a uno stipendio di 20 milioni netti a stagione. Una cifra pazzesca a giudicare dal trend di rendimento di una squadra che ha poche possibilità di vincere la Premier (attualmente è a -18 dal Manchester City capolista e a -16 dal Liverpool secondo) e rischia addirittura di non salire nemmeno sul podio per garantirsi la partecipazione alla Coppa (a -10 dal Tottenham, -8 da Chelsea e Arsenal). Ecco perché, in caso di tracollo, gestire la transizione sarebbe meno traumatico a livello economico almeno per quel che riguarda Mourinho.

Quanto costa Pochettino? E' legato agli Spurs fino al 2023 e ha un ingaggio notevolmente inferiore rispetto a quello di Mourinho (circa 9 milioni a stagione) ma servirà un risarcimento di circa 45/50 milioni di euro per convincere club (sempre che trovi un'alternativa valida) e allenatore a dirsi addio. A questa somma andrà aggiunta la cifra da corrispondere a Pochettino (che già nel 2016 rifiutò di prendere il posto di Van Gaal a Old Trafford) e all'eventuale budget da destinare alla campagna acquisti.