Ole Gunnar Solskjaer non è più ‘Baby Face Assassin’, oggi è un mago, perché a memoria è difficile ricordare un allenatore che arriva in una squadra e vince quasi tutte le partite. Con il 3-0 al Fulham, il Manchester United targato Solskjaer sale a 10 vittorie e 1 pareggio. Meglio era quasi impossibile, la percentuale di vittorie del norvegese è impressionante, superiore al 90%. E forse i dirigenti dei Red Devils stanno pensando che avrebbero dovuto liquidare prima José Mourinho.

Fulham-Manchester United 0-3

La squadra di Ranieri è penultima, rischia seriamente di retrocedere, e manca un’occasione d’oro dopo 53’’, Vietto davanti a De Gea calcia al lato. Quello è il famoso tram che se non prendi non torna più. Al 9’ Pogba scambia con un compagno e con un tiro potente sorprende Sergio Rico, è 1-0. Poco dopo arriva il raddoppio, sempre a firma francese con Martial. Il Manchester sembra attendere la risposta del Fulham, che è tramortito però. Nel secondo tempo lo United vuole il terzo gol, lo cerca con convinzione e lo trova ancora con Pogba, che trasforma perfettamente un calcio di rigore. La partita finisce lì, con il Manchester che controlla e gestisce l’ampio vantaggio.

I numeri di Solskjaer

Un tempo c’erano i ‘Fergie Boys’ oggi ci sono gli allievi di Sir Alex che guidano la squadra, ci sono Carrick e Phelan con Solskjaer. Il bilancio è favoloso: 10 vittorie e 1 pareggio, 2-2 con il Burnley. FA Cup inclusa lo United nelle ultime undici ha segnato 28 gol e ne ha incassati 7. Il difficile, o il bello, viene adesso. Perché c’è il Chelsea in FA Cup, il PSG in Champions e il Liverpool nella prossima di Premier.

Pogba superlativo, gol e assist

Quello che ha beneficiato di più dell’addio di Mourinho è Paul Pogba, che addirittura era finito in panchina. Il francese ha giocato le ultime 9 partite di Premier e ha segnato 8 gol, 5 gli assist. Complessivamente ha segnato 11 gol, Salah leader 16. Nella classifica degli assist è quinto, ne ha 8 contro i 10 del leader Hazard.