Senza l’impegno della Champions League il Napoli in campionato ha avuto un percorso netto. Adesso l’Europa League è alle porte e la squadra partenopea si troverà forse un po’ in difficoltà. Il sorteggio non ha dato una mano a Sarri, che nei sedicesimi di Europa League (in programma il 15 e il 22 febbraio) giocherà conto il Lipsia, secondo in Bundesliga. Per gestire campionato e coppa Sarri effettuerà con ogni probabilità tanto turnover, che sarà massiccio in Europa.

Il Napoli del campionato 

L’undici titolare del Napoli è di fatto quasi sempre lo stesso e si può recitare come le formazioni di un tempo. Da novembre Mario Rui ha preso il posto di Ghoulam e il 4-3-3 con cui si sogna la vittoria del campionato è: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Mertens e Insigne.

 Il difensore algerino sta correndo e dovrebbe tornare con un paio di mesi d’anticipo rispetto a quanto previsto, ma è difficile pensare che il posto lo recuperi presto, non bisogna correre rischi.

Il Napoli del Campionato.
in foto: Il Napoli del Campionato.

Napoli con le seconde linee in Europa League

In Europa League qualcuno sarà costretto agli straordinari, perché la rosa di Sarri non è ampissima e non ci sono due giocatori per ruolo e c’è addirittura chi, come Tonelli, ancora senza presenze in campionato. Contro il Lipsia probabilmente al ritorno potrebbero rivedere il campo Ghoulam e Milik.

Il Napoli da Europa League dovrebbe avere tra i titolari Maggio, che tra pochi giorni compirà trentasei anni, Chiriches, Rog, Diawara, Zielinski e probabilmente anche Ounas e Sepe, sempre che Reina voglia un po’ di riposo. Difficile pensare che trovino spazio sin dall’inizio Tonelli e Machach, alla fine l’unico acquisto del mercato invernale che è stato inserito nella lista Uefa. Probabilmente giocheranno in Europa anche Hysaj, Callejon, Hamsik e Koulibaly.