Un derby infinito, di quelli che non vorresti mai perderti per nulla al mondo. Arsenal-Tottenham, stracittadina londinese dell'ultimo weekend di Premier League ha regalato tutto ciò che un tifoso si deve aspettare da un confronto così sentito: gol, spettacolo, risse e sarcasmo. Durante e dopo il match, terminato 4-2 per i padroni di casa ma che ha vissuto momenti davvero entusiasmanti con rimonte e contro rimonte.

Tutto è iniziato al gol di Dier che ha permesso agli ‘speroni' di Pochettino di recuperare lo svantaggio sui ‘cannoni' dell'Arsenal. Una rete che ha scatenato l'entusiasmo degli Spurs ma che ha portato anche una rissa in campo e poi, sui social, una conclusione che nessuno si aspettava.

L'esultanza oltraggiosa

Tutto è iniziato quando al 30′ Dier di testa trova il pareggio Spurs. Con l'Arsenal in vantaggio sono i giocatori del Tottenham a compiere il primo ribaltone. Merito anche del centrocampista inglese che dopo il gol è corso a festeggiare verso le gradinate sulle quali ha trovato solo tifosi dell'Arsenal. A pochi centimetri dai cartelloni pubblicitari, Dier non si è tirato indietro, li ha guardati dritto in faccia mettendosi il dito alla bocca per zittirli. 

La rissa in campo

Da lì a poco è scoppiata una rissa tra i giocatori delle due squadre. Protagonisti tutti, anche i panchinari, tra cui Ramsey che ha avuto il più acceso battibecco con Dier che gli ha intimato di stare zitto e tornarsene a sedersi in panchina. Detto fatto, finchè Ramsey nella ripresa non è entrato in campo e ha contribuito in maniera netta al contro sorpasso: due assist, del 2-2 e del 3-2 prima del conclusivo 4-2 con cui i Gunners si sono imposti nel derby.

La beffa via social

Ma non è finita qui, perché il giocatore dell'Arsenal ha continuato sui social: foto pubblicata su Insragram che lo ritrae a fare una linguaccia divertente e sopra l'hashtag "#stodownhesaid" "Siediti, ha detto". Ovviamente riferito ironicamente allo stesso Dier, contro il quale è andata in scena la vendetta perfetta e -dopo – la beffa social.