Il Dalian Yifang ci aveva provato con Andrea Belotti e Ciro Immobile mettendo sul piatto 50/60 milioni di euro ma né Torino né Lazio (Claudio ritenne troppo bassa l'offerta) abboccarono all'amo di mercato lanciato dal club cinese. Risposero "no, grazie" al club cinese a caccia di attaccanti nel campionato italiano, né c'era l'intenzione da parte degli stessi calciatori di fare i bagagli e volare così lontano nel bel mezzo della stagione. Con Marek Hamsik – centrocampista e capitano del Napoli – le cose sono andate diversamente… "è successo tutto così in fretta", ha raccontato il calciatore ad amici e compagni di squadra ma che lo slovacco potesse finire molto a Oriente nella geografia del calcio internazionale lo si sapeva dall'estate scorsa. Venti milioni di euro circa è la somma investita per formalizzare l'affare in chiusura, con il giocatore che ha già salutato i compagni di squadra e attende solo l'ufficialità per lasciare l'Italia.

Spesa (di mercato) finita? Niente affatto perché il Dalian ha rivolto le proprie attenzioni anche sulla Juventus e, in particolare, su un calciatore dei bianconeri. Chi? Si tratta di Mario Mandzukic: all'attaccante croato è stata presentata un'offerta da 10 milioni a stagione. Un contratto ricco che non è bastato a persuadere il calciatore: rifiuto netto da parte dell'ex di Bayern e Atletico Madrid, resterà in Italia e con ogni probabilità la sua permanenza a Torino si prolungherà oltre il 2020 (scadenza naturale) considerata la volontà delle parti di continuare il percorso comune per altri 2 (massimo 3) anni.

E che il giocatore sia concentrato solo sulla Juventus lo si evince anche da uno degli ultimi post pubblicati sul profilo Instagram. "Bello tornare in campo e torneremo a vincere presto", ha scritto dopo il pareggio (3-3) contro il Parma. Perfetta l'intesa con CR7, prezioso tatticamente, Mandzukic è l'arma in più da sfruttare… a cominciare dalla sfida di Champions contro l'Atletico.