Si è sbloccata la situazione della panchina del Chelsea: Antonio Conte non è più il tecnico del club britannico. La decisione del patron dei Blues, Roman Abramovich, porta nella direzione che tutti sappiano ma che appariva di difficile percorrenza, ovvero l'arrivo sulla panchina londinese di Maurizio Sarri. Il tecnico salentino ieri mattina ha diretto l'ultimo allenamento con il club britannico a Cobham e subito dopo ha ricevuto la comunicazione dell'esonero ma non si conoscono ancora i dettagli sulle modalità dell'addio: l'addio è arrivato quando manca un anno alla scadenza del contratto (10,8 milioni di euro a stagione) al quale Conte non vuole rinunciare e, per questo motivo, l’ex CT sembrerebbe intenzionato a chiedere la rimanente parte di stipendio come buonuscita. Ecco il testo del comunicato:

Il Chelsea e Antonio Conte si separano. Con Antonio abbiamo vinto il nostro sesto campionato e la nostra ottava FA Cup. Nella stagione della vittoria del titolo, il cliub ha centrato un record di 30 vittorie in 38 partite di Premier League e una striscia di 13 vittorie consecutive. Auguriamo ad Antonio ogni successo per il suo futuro

Sarri al Chelsea nelle prossime ore insieme a Jorginho

Questa decisione dovrebbe portare all'arrivo a Londra dell'ex allenatore del Napoli, Maurizio Sarrim che, secondo quanto dichiarato da Aurelio De Laurentiis nella conferenza stampa di presentazione di Carlo Ancelotti, ha risolto la questione contrattuale con il club azzurro. Il tecnico napoletano attende una chiamata da Abramovich per recarsi a Londra a firmare il contratto che lo legherà al nuovo club: insieme a Sarri dovrebbe essere ingaggiato Gianfranco Zola come suo vice.

A Londra l'ex allenatore del Napoli potrebbe essere seguito anche da Jorginho, che ero promesso sposo del Manchester City ma nelle ultime ore il centrocampista italo-brasiliano avrebbe accettato la proposta del Chelsea e sarà di nuovo agli ordini di Sarri dopo gli anni in azzurro. Lo stesso De Laurentiis si era espresso in merito alla vicenda ("Mi toccherà chiedere scusa al City") e dopo questa svolta tutto dovrebbe incastrarsi in maniera abbastanza semplice.

Avvicendamento italiano: da Conte a Sarri

Maurizio Sarri dovrà mettersi subito a lavoro per permettere alla squadra di essere pronto in vista della sua prima giornata di Premier League: l'ex tecnico del Napoli si appresta a vivere una nuova tappa della sua carriera in cui dove rapportarsi con un calcio diverso e dovrà raccogliere un'eredità pesante come quella di Antonio Conte, che in due anni alla guida dei Blues ha vinto una Premier League e una FA Cup.