Il Cardiff saluta la Premier League. Il club gallese dopo la sconfitta interna contro il Crystal Palace nella penultima giornata di Premier League, ha perso le speranze di restare nel massimo campionato inglese. Il tecnico Neil Warnock commentando la retrocessione in Championship non ha potuto fare a meno di esternare il rimpianto per non aver potuto contare da gennaio in poi sul colpo di mercato Emiliano Sala, portato via da un tragico incidente aereo.

Cardiff retrocesso, il manager Warnock rimpiange Emiliano Sala

Niente da fare per il Cardiff. La squadra gallese è matematicamente retrocessa in Championship con un turno d'anticipo rispetto alla chiusura della Premier League. Una stagione nata male e finita peggio per i "bluebirds" che a gennaio hanno provato a rinforzarsi, dovendo però fare i conti con il destino. I biancoblu avevano infatti chiuso l'accordo totale con il Nantes per l'acquisto di Emiliano Sala per 17 milioni di euro. Il centravanti argentino ha però trovato la morte nel tragico incidente aereo che ha sconvolto il mondo del calcio. Neil Warnock, manager del Cardiff come riportato da Marca Claro ha sottolineato il rimpianto per non aver potuto contare su Sala da gennaio in poi: "Emiliano Sala avrebbe potuto segnare quei dieci gol che ci avrebbero permesso di salvarci".

Cardiff e Nantes aspettano il verdetto della Fifa sul caso del trasferimento di Sala

E l'acquisto di Emiliano Sala è diventato un caso tra Cardiff e Nantes in merito al pagamento del cartellino del calciatore deceduto. Il club francese ha denunciato i gallesi alla Fifa, in quanto gli acquirenti si sono finora rifiutati di pagare sostenendo che l'incidente non ha permesso alla società di usufruire delle prestazioni del giocatore. Il massimo organo calcistico continentale ha chiesto i documenti dell'operazione ai due club, dopo aver tentato senza fortuna una mediazione. "Non pagheremo un solo penny" hanno dichiarato i dirigenti del Cardiff, che aspettano dunque l'esito del procedimento in corso. Nel caso in cui la Fifa dovesse dare ragione ai francesi, i bluebirds oltre alla retrocessione dovrebbero fare i conti anche con l'esborso dei 17 milioni.