4 Ottobre 2018
19:52

Ibrahimovic torna al Milan, Leonardo rivela cosa succederà

“Ibrahimovic? E’ un guerriero che trascina le persone dentro e fuori dal campo. Si è vero, è legato al Milan e a Milano, è un dato di fatto, ma oggi non c’è nessuna possibilità”. Così Leonardo ha voluto chiarire la posizione della società sui rumor attorno allo svedese: “Abbiamo fatto più di un pensierino”
A cura di Alessio Pediglieri

E' stato un gossip di metà autunno, a ciel sereno mentre il Milan ha ripreso la sua corsa in campionato. Zlatan Ibrahimovic in rossonero, un ritorno, importante e gradito. Atteso dai tifosi a questo punto che la voce si è sparsa e dal club non sono arrivate smentite. 37 anni, una forma fisica invidiabile, una carica agonistica e caratteriale come pochi altri. 

Un Ibrahimovic nel motore di Gattuso è di certo propellente di qualità, non solo per partire ma soprattutto per restare ad alti giri e schiacciare sul gas. E' ciò che si attende il Gruppo Elliott, la nuova proprietà ma anche il pubblico rossonero che è affamato di risultati e successi. Così, anche le parole successive di Leonardo hanno aperto oltre alla classica finestra, anche alla speranza di rivedere Ibracadabra di nuovo in rossonero.

Ibrahimovic è legato al Milan e a Milano, è un dato di fatto, ma oggi non c'è nessuna possibilità

Il ‘pensierino' di Leonardo. Parole e musica del dirigente brasiliano che ammette i pensieri verso il campione svedese. Anzi, spiega che si è andati anche oltre al semplice ‘pensiero' perché un attaccante di quel peso – fisico e morale – farebbe crescere il  grupo enormemente e da subito. Ciò che permetterebbe di avere continuità di rendimento e risultati.

Il leader che servirebbe. Poi, però, Leonardo fa anche da pompiere, nascondendo il cerino. Ibra sì, ma non subito. Forse a giugno, con calma, senza false promesse che poi sarebbero difficili da mantenere: "Quando siamo arrivati in rossonero c'è stato un pensierino, forse anche di più, perché è un giocatore che ha caratteristiche particolari".

Anche senza Ibra competitivi. Poi le dinamiche di mercato hanno portato ad altro, ma la stima a Ibra è immutata e se ci fosse la possibilità si farebbe la trattativa al volo: "E' un guerriero che trascina le persona dentro e fuori dal campo. Ma oggi non esiste questa possibilità. Al di là del suo arrivo, noi in questo momento possiamo comunque lottare per la qualificazione alla prossima Champions e in questa Europa League possiamo essere presenti.

Ibrahimovic torna e fa gol, il Milan batte la Lazio e va al comando della Serie A
Ibrahimovic torna e fa gol, il Milan batte la Lazio e va al comando della Serie A
Ibrahimovic non convocato per Liverpool-Milan: ha un problema al tendine d'Achille
Ibrahimovic non convocato per Liverpool-Milan: ha un problema al tendine d'Achille
Il Milan ritrova Ibrahimovic: allenamento con il gruppo e Lazio nel mirino
Il Milan ritrova Ibrahimovic: allenamento con il gruppo e Lazio nel mirino
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni