Uno degli aspetti più complicati del fantacalcio riguarda l'obbligo di far quadrare i conti riuscendo a coniugare un buon rapporto qualità-prezzo della rosa. Da un lato, dunque, è opportuno avere le idee chiare sui colpi a sensazione, che richiedono investimenti importanti, dall'altro bisogna conservare nella manica i "riempitivi" per completare i reparti.

Complementi di reparto che molto spesso giocano un ruolo ancora più strategico, perché permettono di non giocare mai in 10 e nel contempo di disporre titolari a prezzi contenuti. Ma chi sono questi possibili "riempitivi"? Sufficiente dare una scorsa approfondita al listone che, tra le sue pieghe, conserva numerose occasioni low cost. Noi ne abbiamo raggruppate dieci.

  1. Dalbert (4, Inter): avete letto bene. Una delle occasioni più interessanti presenti nel listone è proprio l'esterno francese che, nei due anni in Italia, non è apparso mai all'altezza della serie A, dell'Inter e del suo ruolo di esterno. Il motivo è presto spiegato: dall'arrivo di Conte qualcosa sembra essere cambiato. Lo stesso tecnico non ha mancato, sin da subito, di lodare la predisposizione tattica, l'attenzione e le doti tecnico-atletiche del francese che sembra tagliato per il ruolo di laterale nel 3-5-2 dell'ex ct della Nazionale. Val la pena farci una pensata, in considerazione anche degli appena 4 crediti di quotazione.
  2. Pellegrini (5, Juventus): dopo un buon girone di ritorno con il Cagliari e un Mondiale Under20 da protagonista, per questo ragazzo dal futuro assicurato si è mossa la Juventus che ha sacrificato Spinazzola, in direzione Roma, pur di assicurarselo. In soldoni: molto più di un'investitura. Per giocare, però, l'esterno difensivo dovrà ancora cambiare aria ed è probabile che raggiunga nuovamente gli ex compagni di Cagliari. Un'occasione per mettere a investimento la quotazione al momento ridotta.
  3. Bonifazi (6, Torino): altra occasione dal reparto difensivo. Il prodotto delle giovanili granata che negli ultimi due anni è riuscito a imporsi in maglia Spal va seguito con molta attenzione. A Ferrara si è dimostrato all'altezza della massima serie collezionando una fantamedia di 6,13 in 27 presenze arricchite anche da due gol; inoltre ha iniziato benissimo anche nel pre-campionato dal sapore europeo del Torino. Che resti sotto la Mole o che torni in Emilia può rivelarsi un tassello prezioso.
  4. Chancellor (4, Brescia): restiamo in terza linea per il primo nome esotico della serie. Cellino è andato a pescarlo direttamente dai qatarioti dell'Al Ahli, ma questo gigante (198 cm per 86 kg) di origine venezuelana, reduce anche dalla Coppa America, è stato protagonista anche in Russia con l'Anzhi. Sulla carta sarà lui uno dei titolari del reparto difensivo di Corini, con il compito di infondere esperienza, sicurezza e centimetri a una linea molto giovane e inesperta. Da tenere d'occhio le sue qualità nel gioco aereo che potrebbe sfruttare anche in area avversaria.
  5. Badu (5, Verona): usato sicuro a centrocampo. Il mediano ghanese, da una vita in Italia, dopo una breve parentesi al Bursaspor in Turchia e il rientro in corsa sul finire dello scorso anno con la maglia dell'Udinese, è approdato alla corte di Juric dove si appresta a comporre una coppia ben amalgamata ed esperta con Veloso. Giocatore di qualità e quantità, sicuro titolare e con un discreto fiuto del gol che potrebbe portarlo a regalare tre o quattro bonus stagionali.
  6. Petriccione (6, Lecce): scuola Fiorentina, centrocampista d'ordine e filtro davanti alla difesa, ha guidato il Lecce al salto di categoria. Per lui anche due gol e sette assist che ne fanno inevitabilmente un osservato speciale anche al fantacalcio. Non è escluso che la prossima possa essere la stagione della definitiva affermazione per questo ragazzo di cui si parla molto bene ormai da tempo.
  7. Maroni (9, Sampdoria): classico trequartista argentino, bravo nel gioco tra le linee e ad inserirsi sfruttando l'abilità nell'ultimo passaggio e la botta dalla distanza. Nonostante il fisico esile (177 centimetri per 70 chilogrammi), è riuscito a strappare consensi e ottime referenze in un calcio fisico come quello argentino. Destro di piede, bravo nel dribbling, ha visione di gioco e capacità di adattamento anche sugli esterni del reparto d'attacco. Al momento è alla ricerca di una collocazione nel 4-3-3 di Di Francesco, ma siamo sicuro che qualche fantallenatore disposto a scommettere su di lui lo troverà. In patria è stato accostato in più di un'occasione a Dybala.
  8. Skov Olsen (11, Bologna): a questo danesino che non ha ancora compiuto 20 anni, prelevato dal Nordsjaelland, sono bastati pochi minuti in amichevole con il Bologna per strappare applausi e consensi. Esterno mancino, che gioca prevalentemente a destra per accentrarsi e sfruttare il suo ottimo tiro, è reduce da una stagione in Danimarca in cui ha siglato 22 gol e distribuito 5 assist in 36 partite, strappando consensi anche in Europa League dove in 6 gare ha realizzato altre 3 reti e servito un passaggio vincente. Insomma si spiega la determinazione con cui i felsinei si sono predisposti al suo inseguimento di mercato.
  9. Berisha (10, Spal): la Spal in casa subisce poco e l'arrivo dell'ex portiere titolare dell'Atalanta potrebbe essere un'ulteriore garanzia di tenuta difensiva. Un'occasione anche al fantacalcio, come portiere di complemento rispetto al titolare di una big.
  10. Vlahovic (4, Fiorentina): il giovane attaccante della Fiorentina ha convinto il nuovo staff dirigenziale e tecnico a confermarlo nella rosa della prima squadra. Un'investitura che potrebbe portarlo, nel corso della stagione, a guadagnare minuti importanti. Visto il prezzo, perché non farci un pensierino per il sesto slot?