Festa con polemica e ‘dedica' particolare al tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini da parte di Claudio Lotito, presidente della Lazio e di Simone Inzaghi allenatore dei capitolini. Mentre la squadra e tutto lo staff celeste brinda alla Coppa Italia conquistata sul campo (2-0 nella finale dell'Olimpico contro gli orobici), il numero uno della società si avvicina al proprio allenatore e gli sussurra di aver mandato a quel paese il tecnico nerazzurro.

La pubblicazione sui social

Un video diventato subito virale dopo essere stato pubblicato da Gaia Lucariello, compagna dell'allenatore della Lazio, che ha postato il video su Instagram dopo aver ripreso la conversazione sul proprio smartphone. Nello specifico, Lotito è stato molto più volgare: "Gasperini? L'ho mandato affanculo". "Hai fatto bene", la risposta di Simone Izanghi.

Le proteste dell'Atalanta

Il motivo? Le polemiche fortissime dell'Atalanta per un fallo di mano di Bastos non fischiato dall'arbitro e non sanzionato dalla VAR quando il risultato era ancora in parità, a reti inviolate. Sull'argomento Gasperini era stato pesante anche nel dopo partita ricco di acredine nei confronti del direttore di gara e dei responsabili alla moviola in campo, definendo "scandaloso" il loro operato.

La vittoria e la festa

Le immagini hanno dimostrato che effettivamente il fallo di mano c'è stato ma non è stata presa la corretta decisione. Da qui, la rabbia atalantina unita alla gioia laziale che poi ha vinto 2-0 in un finale in crescendo. Trofeo alzato al cielo, stagione rimessa in sesto all'ultima occasione e poi tutti a festeggiare in un noto ristorante romano. Dove, complice anche qualche bicchiere di troppo e il clima di spensieratezza è arrivato anche il video dello sfottò.

We are the Champions con ‘dedica'

Mentre parte la canzone ‘We are the Champions', scritta nel 1977 dai Queen e oramai colonna sonora di qualsiasi successo sportivo, il presidente Claudio Lotito si è avvicinato a Simone Inzaghi e gli ha rivelato all'orecchio cosa ha detto a Gasperini. Parole che hanno già fatto il giro del web e che hanno riaperto la polemica di una finale che sta vivendo uno spiacevole strascico.