Il portiere del Crystal Palace Wayne Hennessey è nella bufera. La Football Association ha aperto un’indagine su una foto che ritrae il gallese fare il gesto del saluto nazista. Sul suo profilo Twitter il 31enne si è difeso: “Non farei mai quel gesto e qualsiasi somiglianza con quel tipo di gesto è assolutamente casuale”.

La foto di Hennessey e l'inchiesta della FA

Un’immagine postata da Max Meyer, ex calciatore dello Schalke 04, ha fatto esplodere questa polemica. In una cena di squadra, fatta prima del Natale, i calciatori del Palace si divertono, poi decidono di farsi una foto di gruppo, che il tedesco riprende e pubblicato. Si vede sullo sfondo, un po’ sfocato, Hennessey fare il saluto nazista. Il numero uno della nazionale dei ‘Dragoni’ è finito subito sotto inchiesta, la FA vuole approfondire la situazione e vuole capire cosa è realmente successo in quel momento. Hennessey rischia grosso, perché potrebbe arrivare un pesantissimo provvedimento disciplinare.

Wayne Hennessey si difende sui social

Ho cenato con i miei compagni di squadra e abbiamo fatto una foto di gruppo. Mi sono agitato e stavo gridando alla persona che ha scattato la foto e allo stesso tempo ho messo la mano sulla mia bocca. Mi è stato fatto notare che sembra che io stia facendo un saluto del tutto inappropriato. Posso assicurare a tutti che non lo farei mai e qualsiasi somiglianza con quel tipo di gesto è assolutamente casuale’.

Chi è Wayne Hennessey

Trentadue anni da compiere a fine gennaio, Hennessey ha legato la sua carriera principalmente a due squadre: il Wolvehampton e il Crystal Palace, con cui ha conquistato più di una salvezza in Premier League. Hennesey ha disputato più di ottanta partite con il Galles, è stato uno dei protagonisti a Euro 2016.