Addio Milan, Gonzalo Higuain sceglie il Blues e Maurizio Sarri. Le ultime notizie di calciomercato sul futuro delle trattative e del Pipita rimbalzano dalla Spagna e vengono rilanciate dal quotidiano sportivo ‘Marca' che racconta un retroscena interessante su quanto emerso in queste ore. Affare chiuso? No, almeno non ancora e non è detto che sia la sessione invernale a segnare il trasferimento dell'argentino in Inghilterra. I presupposti, però, ci sono. Uno su tutti, il sì del calciatore e il contestuale benestare del Chelsea che avrebbe deciso – secondo il giornale iberico – di accontentare le richieste dell'allenatore. Il 9 sudamericano e il tecnico che è riuscito a esaltarne le caratteristiche, va così ricostituendosi l'accoppiata vincente: insieme, durante l'esperienza a Napoli, scrissero una delle pagine più belle ed esaltanti della storia azzurra, scandite dal record di reti che resisteva dai tempi di Gunnar Nordahl.

  • L'arrivo a Londra di Higuain. E' il gioco degli incastri perfetti: esce Alvaro Morata (diretto verso Siviglia), che a Stamford Bridge non è mai riuscito a trovare la giusta dimensione dopo Juventus e Real Madrid, entra il Pipita, il calciatore che Sarri ritiene ideale come terminale offensivo del proprio scacchiere tattico nel quale tutto deve essere calibrato alla perfezione. E così, dopo Jorginho – il play attraverso il quale passava la maggior parte del gioco partenopeo – a raggiungere l'allenatore toscano sarà anche la punta sudamericana. Non c'è due senza tre… considerato che dall'Italia presto potrebbe muoversi anche Hysaj ma questa è un'altra storia e trattare con De Laurentiis non è mai semplice).

Le cifre dell'operazione Milan-Juventus-Chelsea. Perché a gennaio si chiuda il triangolo è necessaria, oltre all'approvazione del calciatore e del Milan anche quella della Juventus, detentrice del cartellino di Higuain. L'argentino è in rossonero con la formula del prestito con diritto di riscatto: il Milan versò 18 milioni nell'estate scorsa per formalizzare l'operazione con l'impegno a pagarne altri 36 in caso di acquisto a titolo definitivo. La situazione dei conti e le prescrizioni del Fairplay finanziario da parte della Uefa (oltre alla situazione emotiva) non permettono al ‘diavolo' eccessi di mercato né di avere in rosa giocatori con stipendi elevatissimi (circa 10 milioni a stagione quello del Pipita) e per questo ingombranti.

  • Perché alla Juventus conviene la cessione di Higuain ai Blues. Il passaggio in Premier League consentirebbe ai bianconeri di incassare subito i soldi previsti dal diritto di riscatto (36 milioni di euro, che potrebbero essere anche 40 nella trattativa coi Blues anche se dall'Inghilterra ne potrebbero arrivare 40).
  • Chi prende il Milan al posto del Pipita? Sostituire l'attaccante non è cosa facile, soprattutto adesso che il club ha ritrovato la strada giusta nella corsa Champions. A meno che nell'operazione non sia inserito proprio Morata. Ipotesi difficile come difficile è che il Genoa lascia andare adesso Piatek. In Spagna, però, sono convinti che il tempo dell'argentino a Milano sia agli sgoccioli.