Senza Ronaldo e Benzema, Gareth Bale, l’unico attaccante disponibile del fantastico tridente del Real Madrid, si carica sulle spalle la propria squadra e la trascina al successo contro la Real Sociedad. Un colpo di testa del gallese infatti ha deciso il difficile match di San Sebastian e regala tre punti pesantissimi al Real Madrid che si porta almeno per un po’ al comando della Liga e resta in piena corsa per la vittoria del titolo.

La partita – Senza Benzema e Cristiano Ronaldo, sostituiti da Borja Mayoral e Lucas Vazquez, e con Nacho in difesa Zidane sfida l’ostico Real Sociedad, guidato dall’ex calciatore del Barcellona Eusebio. La partita è molto complicata per i ‘blancos’ che sono obbligati a vincere, hanno delle assenze pesanti e vorrebbero sprecare poche energie, perché mercoledì prossimo c’è la semifinale di ritorno di Champions League con il Manchester City. Lo schema del Real è abbastanza semplice, perché si basa tutto sulle asse formato da Bale e James Rodriguez, le uniche star a disposizione di Zidane. Il colombiano crossa e Bale ci prova di testa, la sua specialità, ma senza fortuna un paio di volte. La Real Sociedad progressivamente lascia sempre più campo al Real Madrid, che con sicurezza attacca convinto dei propri mezzi. Nella ripresa il copione è identico, ma la partita è più cattiva e le ammonizioni non sono poche. Il tecnico dei ‘blancos’ decide di cambiare prima il centravanti, Jesé per Borja Mayoral, e poi a metà campo mette Isco per James Rodriguez. La Real Sociedad gioca per lo 0-0, ma nel calcio di oggi è difficilissimo riuscire a conquistare punti in questo modo. E a dieci minuti dal termine la squadra più forte passa, con pieno merito in vantaggio con Gareth Bale. Il gallese con un colpo di testa potente e preciso batte Geronimo Rulli, sfrutta un assist di Lucas Vazquez e tiene ancora in corsa per il titolo il Real, che con questo 1-0 almeno per qualche ora scavalca Atletico Madrid e Barcellona.