Non è stata una stagione positiva per l'esterno del Napoli Faouzi Ghoulam. Tanti infortuni, prestazioni a corrente alternata, una presenza condizionata che ne ha penalizzato l'utilizzo da parte di Carlo Ancelotti e non ha permesso all'algerino di aiutare i compagni per la conquista di un titolo. Ma la voglia di riscatto è talmente alta, così come la considerazione nei suoi confronti da parte del club, compagni e staff tecnico che Ghoulam ha deciso di rifiutare la convocazione in Coppa d'Africa con l'Algeria per concentrarsi sul suo principale obiettivo: recuperare a pieno per il Napoli.

La decisione insieme alla Federcalcio algerina

Non è stata una scelta delle più facili perché la competizione è importante e per l'Algeria la presenza di Ghoulam è decisamente importante. Eppure, alla fine si è optato – senza strappi con la Federcalcio del suo Paese – di non partecipare alla prossima Coppa d'Africa. Ghoulam avrebbe voluto prendere parte alla competizione e lo ha confermato anche il Ct dell'Algeria Belmadi: "Siamo stati a Napoli e mi ha detto che non si sente ancora pronto. Approfitterà dell'estate per recuperare pienamente in vista del prossimo campionato".

Perché la Coppa d'Africa sarebbe un problema per tutti

Una scelta che però potrebbe davvero essere vincente per tutti. Il giocatore non è al cento per cento della condizione fisica, la sua presenza in campo in estate lo sottoporrebbe ad eventuali nuovi infortuni, salterebbe parte della preparazione estiva con il Napoli e il club non avrebbe sotto controllo le fasi di recupero di un giocatore che comunque resterà a disposizione di Ancelotti.

I due infortuni al ginocchio

Ghoulam è reduce da due infortuni gravi al ginocchio e nell'ultima stagione ha disputato appena 21 partite in totale. Troppo poco per pensare che la situazione possa ripetersi anche il prossimo anno: la Coppa d'Africa 2019 che si disputerà dal 21 giugno al 19 luglio in Egitto può partire anche senza di lui, per il bene di tutti.