George Weah è diventato il Presidente della Liberia. L’ex calciatore del Milan, primo giocatore non europeo capace di vincere il Pallone d’Oro nel 1995, ha vinto le elezioni e succede a Ellen Johnson Sirleaf, la prima donna capo di Stato del continente, che lo aveva sconfitto dodici anni fa. La notizia si è diffusa rapidamente e sui social molti suoi ex compagni gli hanno fatto i complimenti per questo grandissimo risultato.

George Weah dal Milan alla presidenza della Liberia.

Cinquantun’anni compiuti pochi giorni fa, George Weah, dopo aver avuto una carriera stellare (ha giocato con Monaco, Psg, Milan, Chelsea e Manchester City), ha deciso di dedicarsi alla politica e al terzo tentativo è riuscito a diventare presidente. L’ex attaccante si candidò alle presidenziali nel 2005 e alla carica di vicepresidente l’anno seguente, ma in entrambe le occasioni è rimasto sconfitto. Questa volta invece Weah ce l’ha fatta ed è diventato il Presidente della Liberia. Adesso dovrà cercare di rilanciare economicamente una nazione tutt’altro che ricca e prospera, ma Mister President Weah ha dimostrato in campo e in politica di avere carattere e di non arrendersi mai ora spera naturalmente di aiutare e non poco il suo paese.

Weah riceve gli applausi di Maldini e Desailly.

Sui social network pioggia di complimenti. Paolo Maldini ha postato una bella foto di loro due, mentre festeggiavano lo scudetto vinto nel 1996 e a corredo ha scritto: “Congratulazioni al mio caro amico George Weah, che ha vinto le elezioni ed è diventato il nuovo presidente della Liberia. Sono sicuro che l’uomo umile e generoso che ho conosciuto 20 anni fa sarà il leader perfetto per le persone del suo amato paese. Tutto l’affetto e il supporto da me e dalla mia famiglia”. Gli ha fatto eco un altro ex compagno Marcel Desailly, che ha postato una bella foto e ha scritto belle parole di stima.

A post shared by Paolo Maldini official (@paolomaldini) on