Una "sconfitta", al pari di quella rimediata in campo contro l'Inter, anzi forse anche più grave. Gennaro Gattuso definisce così il brutto episodio della lite tra Kessié e Biglia andata in scena in panchina nel corso del derby. Una situazione che ha deluso molto il tecnico che ai microfoni di Sky ha anche aperto a possibili provvedimenti disciplinari da parte della società, nei confronti dei due giocatori che hanno deciso di metterci la faccia chiedendo scusa a tutti davanti ai microfoni, provando a spiegare l'accaduto.

Cosa è successo tra Kessié e Biglia in Milan-Inter, la ricostruzione dell'accaduto

Al 75′ di Milan-Inter si è scatenato un vero e proprio parapiglia sulla panchina rossonera. Kessié che poco prima era uscito dal campo molto arrabbiato, ha reagito in malo modo al rimbrotto del compagno Biglia. Quest'ultimo ha chiesto all'ivoriano maggiore rispetto nei confronti degli altri calciatori e in particolare di Cutrone entrato sul terreno di gioco al suo posto. L'ex Atalanta ha letteralmente perso le staffe scagliandosi contro Biglia con Abate e Rodriguez che hanno cercato a fatica di riportarlo alla tranquillità. Una pessima figura per entrambi, che inevitabilmente è finita sul web e sui social.

Kessié-Biglia, le parole di Gattuso dopo Milan-Inter

Gennaro Gattuso ai microfoni di Sky non ha usato mezzi termini per i suoi due giocatori e per una situazione definita come una "seconda sconfitta". Possibili provvedimenti disciplinari nei prossimi giorni: "La cosa che fa male è l'immagine che si è vista sull'uscita di Franck Kessie. Per me è la sconfitta più brutta. Per come vedo il calcio io è qualcosa che non ci sta. Stiamo facendo fatica in questi anni anche perché ci vuole rispetto per tutti, non è stata una scena bella da vedere. E' stata una doppia sconfitta, sia in campo che comportamentale, la responsabilità è la mia, parlerò in questi giorni".