Lo ha voluto annunciare lui di persona, Sinisa Mihajlovic, senza giri di parole o intermediari: il leone serbo è malato, ha la leucemia e dovrà abbandonare momentaneamente il mondo dello sport per concentrarsi totalmente su se stesso e le proprie condizioni di salute. Una notizia shockante che ha fatto scattare un'incredibile corsa alla solidarietà verso l'allenatore del Bologna. La notizia ha scosso il mondo del calcio e tutto il mondo dello sport che si è stretto attorno all'ex centrocampista.

Nelle prossime settimane l'allenatore del Bologna dovrà ora sottoporsi a cure specifiche. Tantissimi i messaggi di conforto arrivati da colleghi, amici e calciatori soprattutto attraverso internet e i social network. Anche il Torino non ha voluto mancare nel fare sentire la propria solidarietà verso Mihajlovic. L'ex squadra del serbo dal 2016 al 2018, ha voluto mostrare la sua vicinanza al suo ex tecnico mostrando una casacca interamente dedicata a lui.

La maglia granata con "Forza Sinisa"

Il club granata, infatti, ha creato una maglia ad hoc, con una scritta che è diventata già il grido di battaglia contro la leucemia: "Forza Sinisa". Un messaggio forte e chiaro, condiviso da tutti i giocatori del Torino, che la società ha pubblicato tramite i suoi canali social e che ha ottenuto un immediato riscontro e visibilità. Lo spirito granata era stato infatti sposato in toto da Mihajlovic che ha fatto sempre della determinazione, grinta e volontà le sue armi migliori prima in campo, poi in panchina.

Il mesaggio di Mihajlovic: "Vado, vinco e torno"

Adesso, lo stesso spirito dovrà riversarlo verso se stesso, per superare la malattia e "tornare anche come un uomo migliore" come ha sottolineato nell'accorata conferenza stampa dove ha annunciato a tutti il suo male: "Non preoccupatevi, adesso vado via ma questa battaglia la vinco e torno"