Avete presente il classico fischietto della suoneria che vi avverte del messaggio arrivato su WhatsApp? Ecco, immaginate la scena: Gonzalo Higuain lo avverte, prende lo smartphone e legge chi gli ha scritto. E' il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, che gli chiede un contatto telefonico. Non è un mistero che i giallorossi siano interessati al Pipita: consapevoli della volontà della Juventus di cedere l'argentino e della necessità di trovare una valida alternativa a Dzeko, i giallorossi usano tutte le armi a disposizione per aprire una breccia in quel "in Italia solo ai bianconeri" pronunciato da Nicolas, fratello/agente del calciatore.

Messaggio WhatsApp e telefonata tra Higuain e Fonseca

La doppia spunta colorata d'azzurro è stato il primo segnale: visualizzato e letto il testo, poco dopo al neo allenatore dei capitolini è arrivato l'assenso alla chiacchierata informale. Ne dà notizia il Corriere dello Sport citando così il retroscena di una trattativa che non è ancora partita ufficialmente ma viene poco alla volta alimentata dai contatti tra le parti. Per la serie: parliamoci e vediamo fin dove possiamo spingerci e se ci sono punti di convergenza. Convenevoli a parte, Fonseca ha spiegato a Higuain quale identità tattica intende dare alla ‘sua', qual è il progetto che ha in mente e soprattutto di come la sua figura sarebbe centrale. Lusingato, il Pipita ha ascoltato con molta attenzione, ha ringraziato ma s'è preso un po' di tempo per riflettere. Non ha ancora dato l'assenso definitivo, necessario per aprire formalmente l'operazione, ma ci sta pensando.

Le cifre della possibile trattativa della Roma per il Pipita

Ragioniamo (al momento) per assurdo e ipotizziamo che Higuain dica sì e faccia sapere alla Juventus che ha intenzione di andare alla Roma. Quali sarebbero le proporzioni economiche e la formula dell'affare? Da Torino sarebbero disposti a prendere in considerazione un prestito oneroso con obbligo e non diritto di riscatto (come accaduto di recente prima con il Milan e poi con il Chelsea) così da liberarsi dei 36 milioni a bilancio per l'argentino. Quanto al contratto e allo stipendio andrebbero calibrati per trovare la reciproca soddisfazione: a Torino l'ex di Real e Napoli ha un accordo fino al 2021 con ingaggio da 7.5 milioni netti a stagione, una somma troppo alta per le casse della Roma. La proposta potrebbe essere: guadagnare un po' di meno spalmano la cifra in virtù di un contratto più lungo.