Le grandi squadre, quelle che vincono sempre (o quasi) campionati e coppe hanno certamente i giocatori migliori, ma hanno carattere da vendere. Il Barcellona nell’ultimo turno infrasettimanale della stagione della Liga ha pareggiato 4-4 con il Villarreal, una squadra che è in piena corsa in Europa League ma che in patria lotta per non retrocedere.

Coutinho e Malcom

Valverde pensa alla Champions League, la settimana prossima c’è l’andata dei quarti con il Manchester United, e anche al notevole vantaggio sull’Atletico Madrid (che ha battuto 2-0 il Girona, gol di Godin e Griezmann) e lascia fuori Messi, in panchina con Rakitic. Nel tridente con Suarez giocano Coutinho e Malcom. I due brasiliani segnano uno, dietro l’altro. L’ex Liverpool al 12’, mentre l’ala soffiata alla Roma nello scorso mercato estivo al 16’. Il Villarreal subisce il colpo, ma non si abbatte e rientra in partita con Chukwueze che dimezza lo svantaggio al 23’ con una vera prodezza. Il nigeriano lanciato da Cazorla, entra in area, salta Jordi Alba, calcia e centra il palo, poi rimette a sedere Alba e insacca.

Messi segna al 90’, Suarez fa il 4-4 nel recupero

Nella ripresa il Villarreal è scatenato, pareggia con Karl Toko Ekambi al 50’, e poi passa in vantaggio con Iborra al 62’. Carlos Bacca realizza il gol del 4-2 all’80’. La marcatura del colombiano ex Milan sembra chiudere in modo definitivo la partita. I catalani vedono la seconda sconfitta in campionato della stagione, ma il finale è da urlo. Il Barcellona attacca e trascinato da Messi mette alle corde il Villarreal. Proprio Leo segna al 91’ con una punizione superlativa, 32° gol in campionato (42° in stagione), è 4-3. Luis Suarez, detto il ‘Pistolero’, realizza il gol del 4-4 al 94’. Il Barcellona conquista un punto, allunga l’imbattibilità e tiene a distanza l’Atletico Madrid, a otto lunghezze.