Bandiera a mezz'asta. Segni di lutto sui mezzi pubblici. Nelle scuole, negli uffici, in ogni angolo di strada la commozione per la morte di Davide Astori è palpabile. L'ex capitano della Fiorentina s'è spento nel sonno durante la notte tra sabato e domenica scorsa: il suo cuore ha smetto di battere poco alla volta, la bradiaritmia gli è stata fatale come chiarito dall'esame autoptico a cui è stato sottoposto il corpo dell'ex calciatore. Il decesso è avvenuto per cause naturali e adesso che la burocrazia ha fatto il suo corso la salma del giocatore è stata restituita alla famiglia perché vengano celebrate le esequie. Nella giornata di mercoledì ci sarà la camera ardente allestita nel centro tecnico di Coverciano, poi giovedì 8 marzo – alle ore 10 – ci sarà la funzione religiosa bella Basilica di Santa Croce.

Firenze, 10′ di silenzio allo scoccare delle 13 di giovedì

Nell'ordinanza firmata il sindaco Dario Nardella, che ha proclamato il lutto cittadino, ha invitato a osservare un minuto di silenzio e raccoglimento alle 13 (il numero della maglia indossata da Astori e ritirata dalla società). In quei momenti tutti gli esercizi commerciali abbasseranno le saracinesche per 10 minuti dalle 13 alle 13.10 e le scuole, in accordo con le autorità competenti, stabiliranno autonomi momenti di riflessione e di approfondimento sul tema del valore dello sport e del calcio in particolare.

La camera ardente a Coverciano

La Fiorentina informa che, mercoledì 7 marzo, all’interno del Centro Tecnico della Federazione Italiana Giuoco Calcio a Coverciano, al fine di poter rendere il giusto omaggio a Davide Astori, sarà aperta al pubblico la camera ardente. I cancelli del Centro Tecnico saranno aperti dalle 16.30 e la chiusura della camera ardente è prevista per le 22.30. L’ingresso avverrà dal cancello di Via Gabriele D’Annunzio 138.

Tutti coloro che hanno intenzione di rendere l’estremo saluto al Capitano Viola sono pregati, per motivi di ordine pubblico e sicurezza, di  raggiungere il Centro Tecnico a piedi o, in alternativa, a lasciare i propri mezzi nel parcheggio di Via Aldo Palazzeschi. Un servizio navetta sarà a disposizione per i trasferimenti da e per il parcheggio.

Per i giornalisti presenti sarà allestita un’area a loro riservata all’interno del Centro Tecnico. In rispetto della volontà della famiglia, non sarà possibile in alcun modo accedere all’interno della camera ardente con telecamere o macchine fotografiche e, all’interno della stessa, non sarà consentito l’utilizzo di smartphone o altri apparecchi elettronici.