Simeone jr è stato derubato. Proprio nel momento in cui l'attaccante argentino tornava al gol con la maglia della Viola, i ladri sono entrati nel suo appartamento svuotandolo di beni personali ma senza apparentemente toccare i gioielli. Una brutta storia accaduta alla vigilia della sfida esterna con il Sassuolo, mentre il giocatore era in ritiro con i compagni a Reggio Emilia. Spariti molti capi di abbigliamento firmati e diverse paia di scarpe.

Brutta storia per il ‘Cholito' nel momento in cui la ‘cura' Pioli sembrava funzionare riportandolo al gol. Perché Simeone jr era in piena crisi di prestazioni visto che non trovava la porta avversaria dallo scorso 19 settembre. Un periodo nero in campo al quale si è aggiunto anche quello personale con la fastidiosa disavventura del furto nella propria abitazione.

Il furto a Simeone Senior

Non è la prima volta che la famiglia Simeone è vittima dei ladri. Già nel 2016 alcuni malintenzionati avevano lasciato il segno ma questa volta la vittima fu il più prestigioso e famoso genitore, Diego Simeone mentre era in visita al figlio a suo tempo con la maglia del Genoa. In quell'occasione il frutto del furto fu molto più ricco rispetto all'attuale: 10 mila dollari in contanti, sottratti da un trolley lasciato in una stanza d'albergo che non era stata toccata dai malviventi beffandosi delle telecamere della video sorveglianza dell'Hotel.

Il momento no della Viola

Per il Cholito il momento negativo sembra essere passato ed è coinciso con l'involuzione anche dei risultati da parte della Fiorentina che è scesa in classifica dopo un avvio confortante tanto da mettere in crisi il progetto tecnico e lo stesso Stefano Pioli. La Viola non vince dal 30 settembre nel match del Franchi contro l'Atalanta di Gasperini, sconfitta 2-0. Da allora solamente delusioni per i gigliati con 6 pareggi e due sconfitte.