L'attaccante dello Stoke City, Jese Rodriguez, ha annunciato di essersi separato dalla sua fidanzata Aurah Ruiz. Lo spagnolo ha confermato la rottura attraverso il suo profilo ufficiale Twitter ma la sua ormai ex compagna ha affermato che il calciatore lo ha deluso ‘nel peggior momento della loro vita': il figlio Nyan è nato prematuro lo scorso giugno ed è ricoverato in ospedale a Gran Canaria da allora e solo nell'ultimo periodo sembra dare segnali di ripresa.

La Ruiz aveva accusato pubblicamente Jese di non essere un padre presente ("un mese e mezzo senza vedere suo figlio") e di uscire con gli amici piuttosto che stare con la sua famiglia. Hanno cercato di mettere delle toppe per far andare avrei il loro rapporto ma la separazione è stata confermata dall'ex attaccante del Real Madrid e del Paris Saint-Germain con una dichiarazione abbastanza emblematica:

Attraverso questo comunicato voglio farvi sapere che sfortunatamente la mia relazione con Aurah è finita. Preferisco farlo pubblicamente per evitare speculazioni. Voglio chiedere il rispetto per lei, i miei figli, la mia famiglia e poiché abbiamo passato momenti difficili e delicati per nostro figlio Nyan, che, grazie a Dio, dopo la sua recente operazione, è in fase di recupero, le sue condizioni stanno migliorando e speriamo che molto presto lascerà l'ospedale. Vorrei che sia io che Aura e i miei figli potessimo vivere una vita felice e tranquilla.

Nonostante il tono della dichiarazione di Jese, la Ruiz non ha digerito questa rottura e si è molto arrabbiata per la dichiarazione fatta attraverso i social media, affermando che l'ex compagno ha messo la sua carriera calcistica davanti a quella di Nyan e sostenendo che la sua famiglia ha dovuto abbandonare il lavoro per prendersi cura di loro (di lei e suo figlio): "Grazie alla mia famiglia perché senza di loro nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile".

In una situazione così difficile, non proprio il miglior modo per chiudere una relazione. Aurah Ruiz ha risposto con un tweet infuocato in cui afferma:

Non chiedere rispetto per me e per tuo figlio quando sei stato il primo che ce lo ha fatto mancare. […] Ci hai deluso nel peggior momento della nostra vita. […] Hai messo il calcio sempre al primo posto e per questo la mia famiglia ha messo da parte le sue cose per potersi prendere cura di noi.