116 CONDIVISIONI
7 Dicembre 2015
09:43

Fifa, Platini potrebbe essere scagionato da un verbale

Un settimanale francese riporta un estratto di un memorandum del 1998 in cui si parla (anche) di una remunerazione per il francese come direttore per gli sport della FIFA.
A cura di Giuseppe Cozzolino
116 CONDIVISIONI

Un documento, o meglio ancora, una riga in un verbale: potrebbe bastare questo a scagionare Michel Platini, finito sul banco degli imputati nello scandalo FIFA per una presunta corruzione. Il nodo è sempre lo stesso: i soldi, circa due milioni di franchi svizzeri (poco meno di due milioni di euro), incassati da Michel Platini da parte della FIFA e finiti sotto la lente d'osservazione degli inquirenti. Lui, Roi Michel, si è sempre dichiarato innocente ed indicando la liceità di quelle somme.

Adesso però spunta per la prima volta una prova a suo favore: un verbale pubblicato dal settimanale Le Journal du Dimanche, pubblicato in Francia e che ha dedicato alla vicenda tutta la prima pagine. Un documento che sarebbe "al sicuro", affermano, e che contiene 23 pagine: un rapporto di una riunione del comitato esecutivo UEFA tenutasi il 12 novembre 1998 a Stoccolma, presso lo Sheraton Hotel. Presenti Lennart Johansson (all'epoca presidente UEFA), Antonio Matarrese, vicepresidente UEFA e FIFA, lo stesso Platini, quindi i tedeschi Egidius Braun e Gerhard Aigner, il turco Senes Erzik ed il norvegese Per Ravn Omdal. Uno dei punti della riunione era proprio il ruolo di Michel Platini, all'epoca alleato di Blatter nella corsa alla presidenze FIFA, dove l'avversario era proprio Johansson.

Il francese, "coinvolto nella campagna dell'elezione di Blatter", sarebbe diventato "il prossimo direttore per gli sport della Fifa". Poi, però, una riga dall'apparenza insignificante oggi potrebbe essere decisiva per scagionarlo visto che si parla della sua remunerazione, ed il memorandum recita così: "Si sente parlare di uno stipendio di un milione di franchi svizzeri", riporta Le Journal du Dimanche. Una circostanza che, se confermata, potrebbe essere decisiva per il destino di Platini.

Roi Michel ha sempre spiegato che l'accordo con la FIFA fosse solo verbale, e che fosse proprio di un milione l'anno. Blatter, tuttavia, avrebbe poi deciso di non pagarlo più del proprio segretario generale, pur impegnandosi a pagare in futuro la differenza. Nel 2010, quindi ben 12 anni dopo il verbale di Stoccolma, Platini avrebbe chiesto il "saldo", ovvero 700mila franchi per ognuno dei 4 anni in carica, per un totale di 2 milioni ed 800 mila: cifra della quale però ha ricevuto solo 2 milioni, "accontentandosi" di quella. "Questo documento viene a dimostrare, in contrasto con la tesi dei suoi accusatori, che il contratto di Platini con la Fifa non aveva una natura occulta e molte persone, tra cui Uefa e Fifa nel 1998 ne erano a conoscenza", ha fatto sapere la difesa del francese. Che ora prepara la battaglia finale.

116 CONDIVISIONI
Assist Mundial del presidente Fifa, Infantino: "L'Olimpico sia intitolato a Paolo Rossi"
Assist Mundial del presidente Fifa, Infantino: "L'Olimpico sia intitolato a Paolo Rossi"
Il vero problema dello Spezia non è esonerare Thiago Motta, ma il mercato bloccato dalla Fifa
Il vero problema dello Spezia non è esonerare Thiago Motta, ma il mercato bloccato dalla Fifa
Tutti i finalisti ai FIFA The Best 2021: Donnarumma e Mancini tra i candidati
Tutti i finalisti ai FIFA The Best 2021: Donnarumma e Mancini tra i candidati
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni