È un trionfo di "votacci" il nostro flop 11 della 10a giornata di serie A (bonus e malus del turno). Come ogni turno in programma in infrasettimanale, non sono mancati risultati a sorpresa e soprattutto prestazioni che hanno sollevato parecchie discussioni. È la retroguardia a spiccare per negatività: cinque elementi al di sotto del 5 in pagella; ma non è lì che si annida il voto più basso del nostro undici. È il veronese Kean (4), sul quale continua a puntare Pecchia, infatti, a finire dietro la lavagna con le maggiori colpi.

Ma procediamo con ordine. Sulla nostra formazione dei "cattivi" pesano in particolare le debacle di Chievo, Sampdoria e Torino; non mancano nomi eccellenti, in particolare tra i pali e in attacco, e presenta una panchina di altrettanto primo piano rispetto ai "titolari".

Handanovic dalle stelle alle stalle

Dicevamo dei portieri. Il nostro flop 11 presenta due assoluti big: l'interista Handanovic e il napoletano Reina. Il primo, dopo la prestazione super nel derby con il Milan, contro la Sampdoria è stato protagonista di un paio di errori che potevano costare caro alla formazione di Spalletti. Idem lo spagnolo è stato tutt'altro che impeccabile contro il Genoa. In retroguardia, invece, Cacciatore (4,5) e Cesar (4,5) hanno lasciato campo libero alla ripresa del Milan, il sampdoriano Silvestre (4,5) si è lasciato sovrastare da Icardi, con il torinese Moretti (4,5) e il bolognese Masina (4,5) a completare il reparto.

Immobile si prende un turno di riposo

L'altro nome eccellente è in attacco, dove Immobile (5) si è fermato a 13, sbagliando un rigore contro il Bologna che avrebbe potuto garantire una gara più agevole ai suoi. A centrocampo, infine, mix di esperienza e gioventù con il veronese Bessa (4,5) del tutto innocuo contro l'Atalanta e gli altri doriani Barreto (5) e Ramirez (5) sostituiti anzitempo da Giampaolo per inconsistenza.

Flop 11 della 10a giornata

Modulo 5-3-2

Handanovic 5,5; Cacciatore 4,5, Cesar 4,5, Silvestre 4,5, Moretti 4,5, Masina 4,5; Bessa 4,5, Barreto 5, Ramirez 5; Kean 4, Immobile 5. Panchina: Reina 5,5, Murru 5, Ferrari 5; Fossati 5, Donsah 5; Pucciarelli 5, Niang 5.