Il lungo corridoio che conduce alla conclusione del calciomercato (fissata per il 2 settembre) è stato imboccato e per gli appassionati di fantacalcio diventa fondamentale approfondire in maniera analitica tutte le possibili evoluzioni e gli scenari legati alle trattative. Chi arriva, chi parte, chi rischia di finire ai margini e come possono mutare i piani tattici degli allenatori di serie A: in soldoni, sono questi gli aspetti principali su cui concentrare la propria attenzione.

In questa direzione, oggi ci siamo focalizzati su quei giocatori che, alla luce dei possibili arrivi, rischiano di diventare dei colpi a vuoto al fantacalcio. Ne abbiamo individuati dieci rispetto ai quali il suggerimento è di muoversi con cautela, soprattutto se l'asta venisse effettuata prima dell'ultimo gong sul mercato.

  1. Martinez (Inter): la trattativa per Sanchez non sono una buona notizia per i suoi estimatori. Sembrava poter aspirare ad essere la pietra angolare dell'attacco interista e invece con l'arrivo di Lukaku e il corteggiamento al cileno, già suo compagno allo United, le possibilità di essere titolare rischiano di ridursi in maniera evidente.
  2. Suso (Milan): Giampaolo ha ammesso candidamente di essersi innamorato dello spagnolo – che sta provando a trasformare in trequartista – ma l'inseguimento a Correa potrebbe portare in rossonero un elemento già esperto del ruolo.
  3. Icardi (Inter): la sua situazione resterà probabilmente in bilico  fino alle ultime ore di calciomercato, ma chi fiuta l'affare al fantacalcio rischia di trovarsi in casa un giocatore fuori rosa, visti i continui rifiuti a situazioni allettanti come Napoli.
  4. Higuain (Juventus): il discorso è analogo a chi lo precede. L'argentino ha respinto ogni possibilità di trasferimento, a cominciare dalla Roma. Resterà con ogni probabilità in bianconero ma con un ruolo da comprimario.
  5. Milik (Napoli): i 20 gol dell'ultima stagione non sembrano bastare ad assicurargli una maglia da titolare. Trattative di mercato in evoluzione per una prima punta, ma anche l'arrivo di Lozano potrebbe spingere Ancelotti a utilizzare Mertens da prima punta.
  6. Callejon (Napoli): stesso discorso di chi lo precede. Ancelotti ha provato lo spagnolo anche da interno, un segnale sui tentativi di schiudergli nuove possibilità, vista l'altissima concorrenza in attacco.
  7. Cetin (Roma): il giovane turco è appena arrivato a rinforzare la difesa giallorossa, ma incombe già su di lui l'ombra di Rugani che avrebbe molte più chance di una maglia da titolare.
  8. La Mantia (Lecce): se Liverani, nonostante gli arrivi di Lapadula e Farias, continua a insistere per un attaccante di esperienza (Choupo Moting?), un motivo ci sarà. Probabilmente il bomber della B è considerato ancora acerbo per la massima serie.
  9. Simeone (Fiorentina): dopo una stagione oltremodo deludente è finito ai margini delle rotazioni viola. Ha la valigia pronta.
  10. Sottil (Fiorentina): l'enfant prodige di questo pre-campionato rischia di vedere le chance di impiego ridursi a causa dell'arrivo dell'esperto Ribery, ma le sue qualità sono fuori discussione e resta comunque una scommessa molto interessante.