Dopo Tottenham e Manchester United si qualifica per il quarto turno di FA Cup anche il Chelsea, che in casa con il classico punteggio all’inglese batte 2-0 il Nottingham Forest, in un incontro dove sono stati protagonisti gli spagnoli Fabregas e Morata. Passano anche l’Arsenal, il West Ham e l’Everton. Il Cardiff è stato eliminato dal Gillingham, una squadra di terza serie.

Chelsea-Nottingham Forest 2-0

Doveva essere la partita di Morata e di Fabregas, entrambi sono stati protagonisti ma in modo completamente diverso. Cesc era al passo d’addio, firmerà per il Monaco, la standing ovation nel finale di partita l’ha avuta e le lacrime ci sono state per l’addio al calcio inglese. Il centrocampista però nel primo tempo si è fatto parare un rigore da Steele.

Il centravanti, punzecchiato da Zola alla vigilia: “Deve saper accettare le critiche, non gioca nel Brighton o nel Southampton, ma nel Chelsea”, ha segnato una doppietta, doppio assist di Hudson-Odoi, talentino che piace molto alla Juve. Lo spagnolo è tornato al gol ma non ha esultato, polemicamente. Sarri passa il turno, ma perde per infortunio Lofuts-Cheek, uscito tra le lacrime.

Passano Manchester United e Arsenal

Il Manchester United senza faticare troppo ha vinto 2-0 con il Reading, per Solskjaer un altro successo. L’Arsenal con molte seconde linee vince in casa del Blackpool, doppietta di Willock, avanzano Crystal Palace, West Ham (ritorno in campo di Nasri), Everton e Burnley. Il Newcastle di Benitez è costretto al replay dal Blackburn, k.o. invece il Cardiff buttato fuori dal Gillingham. Fuori pure l’Huddersfield. Pareggia 2-2 il Southampton, rimontato dal Derby di Lampard. Tra domenica e lunedì si chiude il programma del terzo turno, in campo Manchester City, Fulham, Leicester e Liverpool, lunedì in casa del Wolverhampton. Poi il sorteggio libero che può mettere di fronte le big della Premier.