L’Italia di Gigi Di Biagio non è riuscita a qualificarsi per le semifinali degli Europei Under 21. Ma gli azzurrini hanno ancora la chance di giocarsi il titolo e di qualificarsi per le Olimpiadi di Tokyo, anche se non l’Italia non è più padrona del suo destino. Gli azzurri devono mettersi a fare il tifo domani per Germania e Serbia e devono sperare che Romania e Francia non pareggino lunedì prossimo.

Perché l’Italia è arrivata seconda dietro la Spagna

Spagna, Italia e Polonia hanno chiuso il girone con sei punti. La ‘Roja’ è arrivata prima, non grazie alla differenza reti generale, ma grazie alla classifica avulsa. Perché la Uefa, prima dell’inizio del torneo, ha stabilito che in caso di parità di punti tra più squadre si calcola la differenza reti nelle sfide dirette. Quindi l’Italia è scesa in campo sapendo che il +1 non sarebbe potuto cambiare, il Belgio le ha perse tutte. La Spagna invece vincendo in goleada è riuscita a chiudere con una differenza reti di +4.

L’Italia si qualifica alle semifinali di Euro Under 21 19 se…

Adesso l’Italia deve guardare a quello che succede negli altri due raggruppamenti. Il regolamento prevede che passa alle semifinali la migliore seconda. L’Italia ha 6 punti e una differenza reti di +3.

  • Nel Gruppo B la Germania ha 6 punti, Austria e Danimarca 3, la Serbia 0. Occhio soprattutto a Danimarca e Austria che vincendo salirebbero a quota 6, ma entrambe hanno una differenza reti di 0, e quindi dovrebbero vincere con tre gol di scarto per raggiungere l’Italia. L’Austria in realtà potrebbe conquistare il primato battendo la Germania, ma gli austriaci hanno bisogno di una non vittoria della Danimarca. Con questi risultati per l’Italia sarebbe finita, perché la Germania ha una differenza reti di +7.
  • Nel Gruppo C invece la situazione è ben delineata e anche molto semplice. Romania e Francia hanno entrambe 6 punti, ciò significa che pareggiando si qualificherebbero a braccetto per le semifinali e per le Olimpiadi. In tanti temono il ‘biscotto’. Se invece una delle due riuscisse a vincere bisognerebbe guardare la differenza reti della perdente. La Romania comunque è messa bene, +5, la Francia invece non è saldissima, +2.