Il Napoli ancora una volta ha perso in Inghilterra. Come nel 2013 gli azzurri sono stati sconfitti per 2-0 a Londra dall’Arsenal. All’Emirates la squadra di casa è partita fortissimo, ha sfruttato gli errori dei partenopei e ha segnato due gol con Ramsey e Torreira. Nella ripresa c’è stato un sostanziale equilibrio, entrambe le squadre avrebbero meritato di segnare un gol. Adesso il Napoli deve pensare alla ‘remuntada’, non sarà facile, anche se i Gunners fuori casa hanno perso le ultime due partite disputate in Europa League lontano da casa (contro Bate Borisov e Rennes).

Il Napoli si qualifica alle semifinali di Europa League se…

Deve fare pochi calcoli la squadra di Ancelotti che nella gara di ritorno deve vincere e deve farlo in modo rotondo se vuole passare in semifinale, dove incontrerebbe il Valencia (che ha vinto 3-1 in casa del Villarreal). Avendo perso per 2-0, il Napoli ha bisogno di vincere con tre gol di scarto per ottenere la qualificazione. Quindi il risultato perfetto sarebbe il 3-0, ovviamente andrebbe bene anche il 4-1 o il 5-2. Se nella gara di ritorno i partenopei riusciranno a vincere per 2-0 tutto si deciderà ai tempi supplementari, e eventualmente, dovesse rimanere l’incontro su quel punteggio, ai calci di rigore.

L’Arsenal va alle semifinali di Europa League se…

I Gunners sono in una botte di ferro. Perché Aubameyang e compagni raggiungeranno le semifinali di Europa League per il secondo anno consecutivo se vinceranno al San Paolo, se pareggeranno e passano anche se perdono con un gol di scarto. E teoricamente l’Arsenal passa anche se perde con due gol di scarto, ma in quel caso dovrebbe segnarne almeno uno. Quindi se l’Arsenal perdesse in casa del Napoli per 3-1 passerà il turno, per via della regola, tanto discussa, dei gol fuori casa, che in caso di parità valgono il doppio.