L'ultima giornata di gare, valevoli per la qualificazione alla fase finale del prossimo Europeo, si è conclusa con molte emozioni ed il solito gran numero di gol realizzati. Dopo i risultati delle scorse ore, tra i quali si è fatto largo anche il 9-1 della Nazionale di Roberto Mancini, le dieci sfide del turno conclusivo hanno regalato conferme soprattutto per alcune big europee già qualificate alla fase finale di Euro 2020.

Un gol contro il razzismo

L'emozione più grande è arrivata da Amsterdam, in occasione del 5-0 rifilato dall'Olanda all'Estonia. Dopo uno dei suoi tre gol, Wijnaldum ha infatti festeggiato con un'esultanza antirazzista insieme al compagno de Jong. Un gesto memorabile, che rimarrà nella storia di questo incontro e destinato ad essere ripetuto anche in altri stadi. Nell'altro match giocato a Francoforte, la Germania ha invece sotterrato di reti l'Irlanda del Nord: un 6-1 firmato dalla tripletta di Gnabry, dalla doppietta di Goretzka e dall'ultimo centro di Brandt.

La doppietta di Ramsey

Nella partita giocata a Cardiff, valevole per il girone E, il Galles ha avuto ragione dell'Ungheria grazie alla doppietta di Ramsey. Un risultato che qualifica la nazionale gallese ai danni dello Slovacchia. Alla formazione di Hamsik, in rete anche lui, non è infatti bastato il successo per 2-0 contro l'Azerbaijan per evitare il passaggio dai playoff. Nel gruppo G ha invece dovuto faticare e non poco la Polonia: raggiunta due volte dalla Slovenia di Ilicic (autore del 2-2), prima del terzo e decisivo gol al minuto numero 81 di Goralski.

Belgio a valanga

Nonostante la sconfitta in Lettonia, l'Austria ha chiuso comunque al secondo posto, mentre la Macedonia del Nord si è piazzata terza (grazie alla vittoria contro Israele) in attesa del playoff che potrebbe comunque regalarle l'accesso al prossimo Europeo. Già in possesso del pass per Euro 2020, il Belgio si è congedato dal pubblico di Bruxelles con un roboante 6-1 rifilato a Cipro (doppietta di de Bruyne). Stesso largo risultato (5-0) anche per la nazionale che si è piazzata seconda nel girone dei Diavoli Rossi: la Russia del commissario tecnico Stanislav Cherchesov, che ha chiuso il girone battendo a domicilio San Marino. A Glasgow, infine, la Scozia si è sbarazzata del Kazakhistan con un netto 3-1. Anche per loro ci sarà la chance del playoff per accedere alla fase finale del torneo continentale.