A 90 minuti dal termine delle gare di qualificazione, la prima nazionale a sorridere e a conquistare il pass per la fase finale del prossimo Europeo è la Turchia. Nel match che si è giocato al Turk Telekom Arena di Istanbul, la formazione del ct Şenol Güneş nonostante lo 0-0 contro l'Islanda ha infatti centrato l'obiettivo e festeggiato al termine della partita la qualificazione. Una festa che ha coinvolto anche i tre giocatori di ‘casa nostra' scesi in campo: Demiral, Calhanoglu e Under. Nello stesso gruppo H, la anche la Francia è riuscita a vincere 2-1 contro la Moldavia conquistando anche lei la qualificazione. Tra Albania e Andorra è invece finita con il risultato di 2-2.

Portogallo a valanga

Tra le gare più attese c'era anche quella di Faro, dove il Portogallo non ha avuto problemi a sbarazzarsi della modesta Lituania grazie ad un Cristiano Ronaldo tornato ai suoi livelli. Oltre alla tripletta dell'attaccante della Juventus, la squadra del ct Fernando Santos ne ha segnati altri tre con Pizzi, Paciencia e Bernardo Silva. La vittoria della Serbia per 3-2 sul Lussemburgo, sposta però al prossimo turno il verdetto del girone B: gruppo che al momento vede i lusitani secondi a quota 14 e i serbi terzi ad un punto. Domenica 17 novembre, saranno dunque decisive le gare tra Lussemburgo e Portogallo e Serbia ed Ucraina.

Goleada inglese

Oltre alle sei reti dei campioni d'Europa in carica, nel penultimo turno di qualificazione sono arrivati anche i sette gol dell'Inghilterra contro il Montenegro e il 2-1 con cui la Repubblica Ceca ha battuto il Kosovo. In virtù di questi finali, la nazionale britannica rimane in vetta al raggruppamento con tre punti di vantaggio sui cechi. Nell'ultimo match valevole per Euro 2020, la formazione di Southgate sarà in trasferta in Kosovo mentre la Repubblica Ceca dovrà andar a far visita alla Bulgaria. Per entrambe la qualificazione non è comunque in discussione.