Il sorteggio di Euro 2020 ancora non c’è stato, è in programma il 30 novembre, le qualificazioni sono appena terminate, ma c’è già chi parla di sorteggio ‘falsificato’. Le accuse provengono dal Belgio e dall’Olanda. I media di quei paesi non accettano che le nazionali di Martinez e Koeman conoscono già alcuni avversari della fase a gironi.

Il Belgio conosce già due avversari di Euro 2020

Le regole del sorteggio sono piuttosto chiare. I dodici paesi ospitanti giocheranno le partite dei gironi in casa. Per questo l’Italia sarà inserita nel Gruppo A, l’Inghilterra in quello D e la Spagna in quello E. Il Belgio e l’Olanda non ospitano l’Europeo, ma sanno già dove finiranno. Perché i ‘Diavoli Rossi’ sono una delle teste di serie e avevano solo due possibilità: o finivano nel Gruppo B o in quello C. Ma considerato che Ucraina e Russia non possono finire assieme, per via di motivi politici, il Belgio già sa che sarà la testa di serie del Gruppo B e se la vedrà con Danimarca e Russia (già sfidata nelle Qualificazioni). Mentre l’Olanda, che è in seconda fascia, sarà inserita nel Gruppo C, perché giocherà nella Johan Cruijff Arena. E la testa di serie di quel gruppo sarà l’Ucraina.

Polemico De Bruyne: “Il sorteggio è falsato”

Il calciatore del Manchester City Kevin De Bruyne, grande protagonista contro Cipro, è stato molto chiaro dicendo: “Per me è una sorta di falsificazione della competizione, le regole di composizione dei gruppi sono uno scandalo”. Ci è andato pesante il quotidiano belga ‘Le Soir’ che ha scritto: “Manca solo un nome per il Belgio e sarà limitato a Finlandia o Galles, quella sarà l’unica ragione per cui il nostro c.t. volerà a Bucarest”. Mentre in Olanda il ‘De Telegraaf’ ha intervistato il selezionatore Koeman che parlando del sorteggio ha detto: “Non capisco questo formato”.