valverde blanc bielsa guardiola

Sono stati giorni difficili, calcisticamente parlando, per il Barcellona e per Pep Guardiola. Il ‘Clasico’ perso in casa, la Liga consegnata all’arcirivale Mourinho, e l’eliminazione della Champions League hanno ufficialmente chiuso lo splendido ciclo del Barcellona targato Guardiola. Il prossimo allenatore potrebbe essere Ernesto Valverde.

Pep se ne va –  In questi quattro anni Guardiola ha collezionato trofei. Il Barcellona ha vinto tre volte la Liga, ha vinto, nel giro di tre anni, due volte la Champions League, un’impresa straordinaria, considerato che i catalani hanno vinto quattro volte la coppa dalle grandi orecchie. L’ex capitano di Cruyff ha portato in bacheca anche il Mondiale per Club, che gli azulgrana mai avevano vinto. Si diceva che il Barca di Pep era la squadra più forte del pianeta, forse era la squadra più forte di tutti i tempi. Ma, si sa, i cicli finiscono. Gli avversari iniziano a capire il tuo gioco, David Villa si rompe, Sanchez, pagato a peso d’oro, delude. Xavi inizia a sentire del peso delle settecento partite, Puyol sente i trentaquattro anni, mentre Piqué finisce in panchina, perché fa troppo tardi la sera, o almeno così sembra. Guardiola capisce che il ciclo è finito e non firma il rinnovo.

Valverde favorito – Tutti lo vogliono. In Inghilterra farebbero ponti d’oro per lui, che è l’oggetto dei desideri della Milano calcistica. Lo stress potrebbe portarlo ad un anno sabbatico. Sicuramente non siederà più sulla panchina azulgrana. Per principio il Barcellona sceglie allenatori che fanno giocare bene le proprie squadre. Se tra gli allenatori sott’osservazione c’è chi ha già giocato in Catalogna è meglio. Per questo il ‘Loco’ Bielsa, che piace pure a Moratti, parte in seconda nella fila. La prima fila è occupata da Laurent Blanc e da Ernesto Valverde. Blanc, non ha rinnovato con la nazionale francese, giocò con il Barcellona nella stagione 96/97, quando c’era Ronaldo, e vinse Coppa del Re e Coppa delle Coppe. Ernesto Valverde, non è molto conosciuto, ma fa parte della stessa nidiata di Guardiola. È buon amico di Zubizarreta, mitico portiere, che conta molto in società. Valverde ha giocato con i blaugrana, tra l’88 e il 90. Come Blanc, vinse Coppa delle Coppe e Coppa del Re.