Immaginate la scena. Eric Cantona prende la rincorsa, salta a pie' pari poi s'inarca e rifila un calcio in pieno petto a una persona. Non è difficile immaginarlo… in fondo è già accaduto una volta quando The King era ancora un giocatore in attività e mal tollerava la cattiva educazione (diciamo così) dei tifosi avversari. Cantona, però, l'ha fatto di nuovo e questa volta il calcio in petto l'ha dato a José Mourinho, un allenatore che ritiene poco speciale.

Se pensate che l'ex attaccante francese, un po' appesantito dall'età e dall'incedere del tempo, si sia reso protagonista dell'ennesima mossa di kung-fu vi sbagliate. Le cose dette a voce hanno avuto un effetto anche più dirompente, un colpo ben assestato all'immagine già compromessa dello ‘special one' che dalle parti di Old Trafford non sembra avere più tanti estimatori come un tempo.

Cosa ha detto Cantona contro il manager portoghese? Proviamo a immaginare anche questa scena… Mourinho che ricorda al francese quanti campionati ha vinto in Inghilterra e quanti trofei ha conquistato in Europa rispetto a lui. Più che una sala stampa occorrerebbe un ring con tanto di arbitro a chiamare la conta…

"Mourinho non è adatto al Manchester United, il tecnico giusto è Pep Guardiola – ha ammesso Eric The King nell'intervista al Daily Mail -. José mi piace, ha personalità ma credo non sia quella giusta. Peccato non ci sia Pep che considero il figlio spirituale di Crujiff quando era a Barcellona e ha imparato tutto da lui.

Nessuna antipatia nei confronti di Mourinho. E' lo stesso Cantona a spiegare che le ragioni della sua preferenza per l'allenatore catalano sono solo di tipo tecnico, d'impostazione che con ogni probabilità meglio si attiene alle caratteristiche dei calciatori.

Il modo di giocare non mi piace – ha aggiunto Cantona che ha chiuso con una battuta -. Nessuno si diverte e non c'è creatività. Il City sta giocando un grande calcio, penso che Pep sarebbe l'allenatore giusto. L'unico, a parte me…