Dalla Borsa di Francoforte arrivano segnali importanti per il calciomercato. La sessione estiva di mercato ha scaricato milioni di euro nella città tedesca dopo la grande stagione dell'Eintracht che ha messo in risalto i suoi gioielli a livello europeo. La squadra che si è piazzata al settimo posto della scorsa Bundesliga e ha fermato la sua corsa in Europa League solo in semifinale, contro il Chelsea campione, ha già raccolto 110 milioni di euro per le cessioni dei suoi due attaccanti e uomini di riferimento: dopo il trasferimento di Luka Jovic al Real Madrid per 60 milioni di euro più altri 5 di bonus, il club del tecnico Adolf Hütter ha venduto l'altro calciatore con il "killer instinct" della squadra, ovvero la punta francese Sébastien Haller.

Il venticinquenne attaccante di Ris-Orangis è stato acquistato dal West Ham: per il classe '94 la società inglese spenderà 50 milioni di euro e così diventerà l'acquisto più costoso della storia degli Hammers, che hanno lavorato subito ad un piano B dopo aver abbandonato la pista che portava a Maxi Gómez del Celta Vigo. I 50 milioni per Haller hanno già fatto dimenticare i 38 che sono stati sborsati alla Lazio la scorsa estate per il brasiliano Felipe Anderson.

110 milioni per la coppia d'attacco dell'Eintracht

Dalla prossima stagione l'Eintracht dovrà fare a meno di una delle coppie goal più importanti d'Europa (47 reti): Luka Jovic ne ha realizzate 27 (17 in Bundesliga e 10 in Europa League) che hanno portato Eintracht a lottare per entrare in finale di Europa League; mentre Sebastian Haller ha esultati ben 20 tra Bundesliga e EL (15 in campionato e 5 in Europa). Cercare di rimpiazzare questi due uomini per l'Eintracht sarà difficile ma si tratta di due operazioni irrinunciabili per il club tedesco e di un giro d'affari davvero clamoroso.