4.848 CONDIVISIONI
3 Aprile 2016
08:25

E’ morto Cesare Maldini

L’ex c.t. della nazionale, papà di Paolo Maldini, scomparso la scorsa notte a 84 anni, da capitano alzò al cielo la prima Coppa dei Campioni vinta dal Milan nel 1963. Da allenatore Cesare Maldini vinse tre volte l’Europeo Under 21 con gli azzurrini e guidò la nazionale maggiore a Francia 98.
A cura di Alessio Morra
4.848 CONDIVISIONI

È morto a 84 anni Cesare Maldini, ex giocatore del Milan, ex Commissario Tecnico della Nazionale italiana e papà di Paolo, difensore leggenderio rossonero. La notizia è stata diffusa della famiglia Maldini, che in una nota ha annunciato: "con immenso dolore la scomparsa di Cesare nella notte tra sabato e domenica". Cesare Maldini con il Milan vinse la Coppa dei Campioni da capitano nel 1963. Mentre da tecnico ha portato gli azzurri ai quarti a Francia '98 ed è stato il vice di Enzo Bearzot nel Mundial dell'82.

Il trionfo nella Coppa dei Campioni nel 1963 – Nato a Trieste il 5 febbraio 1932, Maldini inizia la carriera con la Triestina, club del quale diventa capitano ad appena ventun anni. Nel 1954 passa al Milan, con cui disputa quasi 350 partite in 12 stagioni. Il tecnico di quella squadra era il grande Nereo Rocco. Cesare Maldini, che era un difensore sopraffino, diventa capitano pure dei rossoneri e da capitano vince la prima Coppa dei Campioni del Milan nel 1963, a Wembley grazie ad Altafini fu sconfitto il fortissimo Benfica di Eusebio. In rossonero conquista anche quattro Scudetti e una Coppa Latina.

Una splendida carriera da allenatore – Terminata la carriera calcistica, dopo un ultima stagione con il Torino, Maldini fa tanta gavetta in panchina negli anni Settanta: è vice di Rocco al Milan e poi tecnico di Foggia, Ternana e Parma. Nel 1980 diventa vice di Bearzot. E si vede bene Cesare Maldini nelle meravigliose immagini di esultanza del Mundial '82. Quando Bearzot lascia dopo Messico '86, Maldini passa all'Under 21, che con lui vince per tre volte l'Europeo di categoria. Dopo aver svezzato tanti talenti prende il posto di Sacchi e diventa c.t. della nazionale maggiore. A Wembley batte l'Inghilterra, mentre nel playoff con la Russia lancia il giovanissimo Buffon. A Francia '98 i calci di rigore stoppano la corsa dell'Italia nei quarti. Maldini dopo quell'eliminazione lascia gli azzurri e prima di chiudere la carriera guida nel 2001 per un paio di mesi il Milan, al fianco di Tassotti, e poi diventa c.t. del Paraguay, con cui raggiunge gli ottavi nel Mondiale 2002.

4.848 CONDIVISIONI
È morto Cesare Pompilio, popolare opinionista TV super tifoso della Juve: “Ci lascia un vuoto”
È morto Cesare Pompilio, popolare opinionista TV super tifoso della Juve: “Ci lascia un vuoto”
È morto Roberto Renga, popolare giornalista sportivo. L’ultimo messaggio: “Perdono tutti meno tre”
È morto Roberto Renga, popolare giornalista sportivo. L’ultimo messaggio: “Perdono tutti meno tre”
Grave lutto per Bonaventura, è morto suo padre Gianfranco
Grave lutto per Bonaventura, è morto suo padre Gianfranco
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni