Gigio Donnarumma in versione "Superman". Il portiere del Milan è l'eroe del giorno in casa rossonera per la super parata che ha effettuato al primo minuto di recupero su Arkadiusz Milik: un intervento che potrebbe valere lo scudetto. Questo ragazzo del 1999, nonostante alcune piccole amnesie o momenti di sbandamento, ha dimostrato anche oggi contro il Napoli la sua qualità con quell'intervento incredibile che ha consentito al Milan di portare a casa un punto e di tenersi in corsa per la zona Uefa. Un gesto tecnico fantastico da parte di Donnarumma sul tiro del centravanti polacco da 4 metri e poco più che ha salvato la sua porta e ha risvegliato i tifosi da torpore visto che negli ultimi minuti della gara non era successo granché nelle due aree.

La situazione curiosa che potrebbe verificarsi in caso di vittoria della Juventus contro la Sampdoria  nella gara delle 18:00 e di allungo definitivo è che Donnarumma, di sangue napoletano, con un questo grande gesto tecnico potrebbe aver definitivamente fatto morire le speranze scudetto degli azzurri. Il paradossi che può regalare il calcio sono anche questi.

Donnarumma: Parata stupenda. Perché quei cori contro di me?

Il portierone del Milan dopo la sfida con il Napoli si è presentato ai microfoni di Sky e ha parlato della sua parata su Milik:

Archivio subito la mia parata, lavoriamo più di prima. Abbiamo tante cose ancora da raggiungere, un obiettivo importante da conquistare. Devo dire che si tratta di una delle mie parate più belle. Ho dovuto per forza anticipare l’intervento, quando tirano da una distanza così ravvicinata devi farlo per forza.

Infine un piccolo riferimento ai cori dei tifosi del Napoli contro di lui: "Non ho mai detto una sola parola contro Napoli, non so perché i tifosi facciano cori del genere. Amo la città, seguo la squadra della mia città e spero che vinca sempre. Mi dispiace".

Gigio è il più giovane a fare 100 in A: superato Rivera

Gigio Donnarumma è nella storia del calcio italiano: la presenza del portiere contro il Napoli è stata la centesima in Serie A. Un record visto che è stato il più giovane a tagliare questo traguardo nella massima serie, a 19 anni, 1 mese e 21 giorni e ha battuto il record detenuto da Gianni Rivera (19 anni, 5m, 9gg) che resisteva dal 1963. Dall'esordio nell'ottobre 2015 contro il Sassuolo a prima del Napoli ha effettuato 301 parate ed è sempre più un punto di riferimento della squadra rossonera, nonostante quello che è successo la scorsa estate a causa del rinnovo.

I più giovani centenari della Serie A

1. Gianluigi Donnarumma 19 anni, 1 mese, 21 giorni
2. Gianni Rivera 19 anni, 5 mesi, 9 giorni
3. Silvio Piola 19 anni, 11 mesi, 19 giorni
4. Gino Colaussi 20 anni, 1 mese, 22 giorni
5. Roberto Mancini 20 anni, 2 mesi, 28 giorni
6. Paolo Maldini 20 anni, 8 mesi
7. Renato Buso 21 anni, 1 mese, 22 giorni
8. FrancescoTotti 21 anni, 3 mesi, 29 giorni