Alla fine, potete scommetterci, terminerà tutto all'italiana: tarallucci, vino e…partita in tv per tutti. Dopo il "gentlemen agreement" che, in questi anni, ha permesso ad entrambe di offrire il pacchetto completo di tutte le partite europee, Sky e Mediaset Premium starebbero cominciando ad affilare le armi per l'imminente "guerra" dei nuovi diritti televisivi. In palio ci sarebbero i diritti (e la relativa esclusiva) per la Champions League e per l'Europa League dei prossimi anni. Secondo fonti ben informate, l'emittente di Murdoch avrebbe deciso di far valere l'esclusiva, relativa alle italiane in campo, per il 2014/2015. Una presa di posizione che, di fatto, oscurerebbe gli utenti "Premium". Una mossa che, però, potrebbe rivelarsi controproducente per il colosso televisivo del magnate australiano, poichè Mediaset ha afferrato a mani basse (dopo un'offerta "monstre") i diritti delle successive edizioni di Champions. Anche per la stessa Europa League, inoltre, le due emittenti potrebbero ritrovarsi a "bisticciare". Quest'anno di proprietà Mediaset, il prossimo anno (forse) di proprietà Sky. Un intreccio mica da poco che, alla fine, potrebbe penalizzare proprio i tifosi, costretti all'acquisto di un doppio decoder per poter vedere tutte le italiane in coppa.