Il Derby County tra due lunedì a Wembley giocherà contro l’Aston Villa la finale dei playoff della Championship. La squadra guidata da Frank Lampard vuole tornare in Premier League, categoria che non frequenta dal 2008. Per andare a Wembley il Derby ha dovuto compiere un’autentica impresa. Dopo aver perso in casa per 1-0 la semifinale d’andata i bianconeri si sono imposti per 4-2 sul del Leeds di Bielsa, che non è riuscito a conquistare la promozione. Per celebrare la grande serata il Derby non ha badato a spese al pub, dove i calciatori e lo staff di Lampard si sono divertiti parecchio.

La festa alcolica del Derby di Lampard

Lo scontrino che è spuntato sui social fa impressione. I giocatori, lo staff e sicuramente anche Lampard non si sono risparmiati e hanno vissuto una serata ad alto tasso alcolico in cui hanno ordinato 209 birre, 75 giri di amari (Jagermeister), 65 shot di vodka Grey Goose, 5 bottiglie di Prosecco, 53 gin tonic, 54 Sambuca e 38 bicchieri di tequila al ‘The Kings Head’. Una serata letteralmente esagerata in cui non è mancato il Fireball (un whisky canadese). Ma c’è anche chi ha ordinato una Coca Cola light, che a modo suo svetta in questo scontrino, che è già nella storia stagione della seconda serie inglese. Tutte queste bevute sono costate 2.800 sterline, che in euro fanno 3.200, che ha sborsato il tecnico Frank Lampard.

La finale tra Derby e Aston Villa

Gara secca a Wembley lunedì 27 maggio tra Derby County e Aston Villa, che in panchina hanno due grandi amici, due giocatori che hanno segnato la storia del Chelsea: Frank Lampard, tecnico del Derby, e John Terry, vice allenatore dei Villans. Due amici fraterni che per una volta si sfideranno, seppur dalla panchina, per la prima volta dopo anni e anni. In palio c’è un posto al sole della Premier League.

209 birre, ma anche una Coca Cola light.
in foto: 209 birre, ma anche una Coca Cola light.