In Scozia il calcio molto spesso si mescola alla religione, Glasgow è divisa tra la squadra dei cattolici, i Celtic che da tanti anni dominano in patria, e quella dei protestanti, i Rangers, che dopo essere finiti in quarta serie stanno provando a ritornare grandi. Una situazione simile c’è anche a Edimburgo, divisa tra gli Hearts e l’Hibernian, squadra allenata dall’ex Celtic Neil Lennon che nel giorno di Halloween, nel corso del derby di campionato (finito 0-0), è stato colpito al volto da una monetina. A quel bruttissimo gesto ne è seguito un altro. Perché sui muri della città qualcuno ha scritto ‘Impiccate Lennon’.

Lennon colpito da una monetina in Hearts-Hibernian

Neil Lennon è stato un calciatore del Celtic e del Manchester City, giovanissimo è diventato il tecnico del club scozzese con cui ha vinto tantissimo, ha poi cercato fortuna in Inghilterra, non gli è andata bene ed è tornato in patria. Adesso guida l’Hibernian e a livello ambientale non se la passa per niente bene. Una monetina lo ha colpito nel derby di Edimburgo, il suo agente Martin Reilly ha parlato a Radio Clyde di questa brutta vicenda:

Lennon è stato preso di mira dal calcio d’inizio e questa storia va ancora avanti nel 2018 anzi quasi 2019. Dicono che se l’è cercata? Perché ha i capelli biondi? Perché è stato pagato 6 milioni? No, secondo loro se l’è cercato perché è irlandese, è cattolico, ha giocato con l’Irlanda del Nord ed è stato nel Celtic.

Il tecnico dell’Hibernian centrato da una monetina.
in foto: Il tecnico dell’Hibernian centrato da una monetina.

Le minacce a Lennon

Quel derby è finito 0-0, l’Hearts è rimasto al comando, l’Hibernian è dietro di otto punti. Di per sé la monetina aveva già fatto arrabbiare e preoccupare Neil Lennon, che ha scoperto successivamente anche che su qualche muro di Edimburgo qualcuno ha scritto: ‘Hang Neil Lennon’, che tradotto significa: ‘Impiccate Neil Lennon’. Vengono i brividi solo a leggere questa frase.