Cristiano Ronaldo non si è mosso dal Real Madrid. In un calciomercato impazzito in cui sono volate cifre folli per giocatori bravissimi ma evidentemente pagati più del dovuto, il fenomeno portoghese – e i Blancos – si sono distinti per una campagna di compravendite all'insegna della morigeratezza. Nessun colpo milionario in entrata, qualche cessione illustre (Morata e Rodriguez) con la certezza di dover cambiare poco dopo essersi confermati campioni d'Europa in carica. Eppure, nel futuro di Cr7 ci potrebbe essere una nuova avventura, lontanissima da Madrid: a Miami, dove lo attende David Beckham che lo ha già ‘prenotato' appena finirà il contratto attuale in Spagna.

Ronaldo-Beckham: appuntamento nel 2021

Non c'è fretta, perché i grandi campioni sanno anche attendere il momento giusto. Che potrebbe essere l'estate del 2021 quando Cristiano Ronaldo vedrà scadere il proprio contratto con il Real Madrid. In quell'anno, il campione portoghese avrà 36 anni, non più un giovincello, e qualsiasi scelta farà potrebbe essere l'ultima della carriera. Per questo, avrebbe anche un suo fascino la decisione di lasciare l'Europa dove oramai è un'icona per conquistare un nuovo mondo, l'America.

A 36 anni, idea MLS

Secondo quanto svela ‘As’, infatti David Beckham vorrebbe portare negli Stati Uniti , per rinforzare un club di Miami, il fuoriclasse portoghese, ma non immediatamente. CR7 dovrà essere al centro del progetto del club entro tre anni, quando la squadra di Miami sarà in grado di lottare per la vittoria del campionato, assicurando a Ronaldo obiettivi all'altezza della sua fama. Il contratto del giocatore lusitano con il Real Madrid scadrà nel 2021: Ronaldo avrà 36 anni e le possibilità di vederlo nella MLS potrebbe trasformarsi in realtà.

Beckham: progetto di 3 anni

David Beckham, ex nazionale inglese e stella del Manchester United, vive ormai da tempo negli Stati Uniti e nelle ultime settimane ha formalizzato l’acquisto di un club calcistico che sarà localizzato a Miami. Una nuova franchigia che dovrà costruirsi una fama calcistica all'altezza. Il progetto è di tre anni, in cui la società dovrà sapere crescere e ottenere i primi importanti risultati sportivi. Se tutto andrà per il verso giusto, una volta assestate le fondamenta, l'idea di fondo è ingaggiare Cr7 e renderlo la stella della nuova squadra.