Wayne Rooney potrebbe in Inghilterra. È questa la clamorosa notizia rimbalzata dagli Stati Uniti nelle ultime ore. L'ex giocatore e capitano del Manchester United, rimasto nella memoria collettiva di ogni tifoso dei ‘Red Devils' e sbarcato nella Major League Soccer soltanto un anno fa, sarebbe infatti tentato da un'offerta arrivata al suo entourage nei giorni scorsi. A pensare all'ex Wonder Boy del calcio inglese, che anche nel campionato a stelle e strisce sta strappando applausi con gol e giocate spettacolari, sarebbe stato il Derby County.

In panchina con Cocu

La dirigenza dei "Rams", attesa dal prossimo campionato di Championship (la Serie B inglese), avrebbe infatti avviato i contatti con l'entourage di Rooney per cercare di riportarlo in patria. Per convincerlo, il Derby County gli avrebbe proposto non solo un ruolo da giocatore, ma anche uno da assistente dell'attuale allenatore: l'ex stella del calcio olandese, ed ex tecnico di PSV e Fenerbahce, Philip Cocu. Sfiorata la promozione nella scorsa stagione con Frankie Lampard in panchina, il Derby County è ora intenzionato a sorprendere tutti con il nuovo manager olandese e con il possibile e clamoroso ritorno a casa di Wayne Rooney.

L'iniziativa del patron dei ‘Rams'

L'idea di contattare il 34enne attaccante del DC United, sarebbe venuta in mente al proprietario del club, Mel Morris, che secondo i tabloid britannici si sarebbe prima messo in contatto con lo staff del giocatore e successivamente anche incontrato l’agente dell’attaccante inglese, Paul Stretford, proprio per cominciare la trattativa. All'alba dei suoi trentaquattro anni, Wayne Rooney potrebbe così fare il suo grande rientro a casa. Dopo Everton e Manchester United, quella del Derby County sarebbe la sua terza maglia indossata in Inghilterra.