Non sarà Cristiano Ronaldo e neanche Dybala, Icardi o Insigne, ma sicuramente il talento che si potrà coccolare l’Empoli nella prossima stagione in Serie A non sarà da meno a questi fenomeni del nostro campionato. Già, perchè l’acquisto di Antonino La Gumina (quasi a sorpresa) da parte della società toscana è arrivato al termine di una trattativa che sembrava tutt’altro che scontata e in favore della squadra di mister Andreazzoli. L’ex attaccante del Palermo infatti, classe 1996, sarebbe dovuto finire alla Sampdoria che pensava già di aver concluso l’affare con i rosanero di Zamparini, ma l’imprevisto era dietro l’angolo. L’Empoli, con un’offerta fuori dal comune per una squadra del suo calibro, ha sborsato infatti ben 9 milioni di euro per portarlo via da quella Sicilia che l’ha fatto crescere e consacrare come uomo e come calciatore.

Dietro quest’acquisto pare ci sia la Juventus che avrebbe fatto le giuste considerazioni su La Gumina e magari in futuro potrebbe trarne benefici su una futura plusvalenza. Ma l’inserimento dei bianconeri nella trattativa non è mai stato confermato da nessuna delle parti. Sta di fatto che con l’Empoli il giovane Antonio farà la sua prima esperienza in Serie A dopo un’annata in B conclusasi con la cocente sconfitta ai playoff del Palermo in finale con il Frosinone. Capiamo dunque meglio chi è attraverso questo focus mirato.

Lo scatto dell’Empoli che ha bruciato la Sampdoria

Doveva essere già tutto scritto, tutto fatto e invece è bastata una cena per far cambiare idea ad Antonino La Gumina. Lo aspettavano tutti a Genova, sponda Sampdoria, per far parte nella prossima stagione della squadra allenata da Giampaolo, ma la società blucerchiata non aveva fatto i conti con un Empoli che, quasi a sorpresa, ha convinto il giovane attaccante siciliano ad accettare l’offerta della società toscana che, come spesso accade durante il mercato, quando punta un giocatore, al 99% lo acquista sempre. E così è stato anche per La Gumina.

Seguito in Serie B e adesso potrà giocarsi le sue chance da titolare in massima serie. Uno scatto fulmineo dunque della squadra toscana allenata dall’ex Roma Andrea Andreazzoli che è andata spedita sul talento ormai ex Palermo offendo 9 milioni per il costo dell’intero cartellino. Ma non mancano i particolari in questa trattativa perchè pare proprio che tutto questo (soprattutto la cifra) sia stata possibile solo con la sponda della Juventus che l’Empoli avrebbe coinvolto per superare la concorrenza della Samp.

Il saluto commovente di La Gumina alla sua maglia e alla sua gente

Palermo lo rispettava e lui non perdeva occasione per venerare ed omaggiare la sua gente. Il rapporto tra La Gumina e il pubblico di Palermo è sempre stato bello, forte e passionale tanto che il giocatore non si è nascosto dal mostrare il proprio dolore, le lacrime, per la cocente sconfitta in finale playoff dei rosanero contro il Frosinone che è costata la Serie A alla società di Zamparini. Con il Palermo ci è cresciuto e la società gli ha consentito di consacrarsi come calciatore in Serie B.

https://www.instagram.com/p/Bk7dXvnleDb/?taken-by=la_gumina20

La Gumina infatti, dopo l’ufficialità da parte di Empoli e Palermo della chiusura positiva della trattativa per il suo passaggio in Toscana, ha voluto lasciare ai suoi tifosi un lunghissimo saluto presente sul suo profilo Instagram ricordando come non sarà mai in grado di dimenticare Palermo e che sicuramente un giorno tornerà a giocare con la maglia rosonero. Per lui i commenti dei tifosi sono stati di grande stima anche per questo gesto. Ma per fare il salto di qualità, la Serie A, oggi, era una priorità per lui.

Lui che con i ‘Pulcini’ del Palermo ha spiccato il volo

Antonino La Gumina, classe 1996, è cresciuto proprio nel Palermo partendo dalla squadra ‘Pulcini’ dove è stato per molto tempo uno dei gioielli che la società rosanero ha preservato prima di mostrarlo al grande pubblico. A 9 anni lasciò la sua prima squadra, il Capaci, perchè non gli passavano più la palla e così ad ogni telefonata dell'allenatore rispondeva che gli facevamo male i talloni. Una dimostrazione in più del suo carattere fumantino ma anche tanto determinato per un giovane della sua età. Presentatosi poi ai provini col Palermo, tempo fa, la mamma raccontò che non lasciò neppure il numero di telefono ai responsabili del vivaio rosanero, soltanto il certificato medico.

La carriera di Antonino La Gumina (Transfermarkt)
in foto: La carriera di Antonino La Gumina (Transfermarkt)

Come li rintracciarono? “Chi sono i genitori del bambino di Capaci?”. Ecco, proprio in questo modo, con mamma e papà La Gumina che alzarono la mano e risposero presenti, cominciò la carriera di La Gumina. Antonino ora ha il compito di ricambiare il grande affetto della sua famiglia ma anche dello stesso Palermo che non ha fatto altro che coltivare il suo talento fino a farlo esplodere ed esordire in Serie A addirittura il 4 aprile del 2015 nella gara persa 2-1 dal Palermo contro il Milan.

Caratteristiche da campione e quell’idolo di nome Fabrizio Miccoli

Calciatore del Palermo e tifosissimo dei rosanero tanto da non mancare quasi mai allo stadio per assistere alle prime gare in Serie A del primo Palermo in massima serie di Maurizio Zamparini. Appassionato di calcio sin da quando ha memoria aveva ed ha ancora come idolo di gioventù Frabrizio Miccoli, da cui cerca ancora di imparare movenze e trucchi del mestiere. Già, perchè tra le caratteristiche migliori di La Gumina, c’è sicuramente tanto dei movimenti di gamba del ‘Romario del Salento’.

Brevilineo, abile palla al piede e rapido nel toccare palla e smarcarsi degli avversari, il giovane Antonino sa davvero come accarezzare la palla e lo ha mostrato sia giocando come sia come punta centrale (dove in carriera ha segnato tra Palermo Primavera, Prima Squadra e Ternana, ha realizzato ben 58 gol e 9 assist in 98 presenze) che come seconda punta al fianco di Coronado lo scorso in cui ha messo a segno 10 reti in 44 presenze più 2 assist. Numeri già di un campione che ha un valore di mercato di 2 milioni di euro.

Per tutti è già il ‘nuovo Dybala’

Lui ci prova ad ispirarsi a Miccoli e ne ha preso tante caratteristiche che ad oggi l’hanno aiutato ad essere un calciatore più completo. La Gumina però non ha soltanto le stesse qualità del ‘Romario del Salento’, anzi, pare proprio che con quella maglia dei rosanero abbia appreso anche delle doti tipiche di chi in passato aveva già vestito la maglia del Palermo prima di lui. Stiamo parlando di Paulo Dybala, la stella della Juventus pronto a fare faville con Cristiano Ronaldo al suo fianco nella prossima stagione.

Il profilo di La Gumina (Transfermarkt)
in foto: Il profilo di La Gumina (Transfermarkt)

Certo, parliamo per quanto visto in campo in Serie B soprattutto quest’anno, ma in termini di numeri siamo totalmente lontani dato che il valore di mercato della ‘Joya’ oggi supera i 100 milioni di euro e quelli del biondo siciliano tocca adesso quota 2, ma Antonino ha tutti i numeri per poterlo raggiungere un giorno già sfidandolo per le due volte in cui i due si incroceranno nel doppio confronto tra Empoli e Juventus.