Lunedì sera è arrivata l’ufficialità. Nella prossima stagione Aaron Ramsey giocherà con la Juventus. Il gallese è stato prelevato a costo zero e sarà un grande rinforzo per il club bianconero, che ha preso un calciatore capace di mescolare quantità e qualità e che nella Serie A di oggi può fare davvero la differenza. Il centrocampista che finirà la stagione con l’Arsenal è solo l’ultimo grande colpo a costo zero dei bianconeri.

I grandi colpi a costo zero della Juve

Negli anni post Calciopoli la Juventus ha iniziato a prendere calciatori a parametro zero, ma il grande salto di qualità è arrivato con la gestione Marotta che ha rafforzato negli anni la squadra bianconera rendendola anche con questi colpi una delle più forti al mondo con acquisti fenomenali. Il primo top player preso a costo zero è stato Andrea Pirlo che con la Juve ha vinto quattro scudetti, poi è stata la volta di Paul Pogba, rivenduto poi al Manchester United per 105 milioni di euro due anni e mezzo fa.

Dani Alves e i tedeschi

Eccellenti colpi sono stati pure quelli di Khedira, che pareva a fine carriera con il Real e che invece è un perno della squadra di Allegri, di Dani Alves, che ha vestito poco la maglia bianconera ma la sua firma l’ha messa eccome, e anche di Emre Can e Coman, preso gratis e venduto per 28 milioni al Bayern Monaco. Nell’elenco naturalmente pure il basco Llorente, che adesso gioca con il Tottenham, e il portiere Neto.

Emre Can preso a zero dal Liverpool.
in foto: Emre Can preso a zero dal Liverpool.

Flop a costo zero

Non sempre pernici, perché la Juventus ha preso gratis giocatori che poi in bianconero ci sono transitati e che non hanno fatto la storia. Il primo nome che viene in mente è quello del brasiliano Lucio, ma anche Luca Toni non ha avuto un passaggio memorabile con i bianconeri. Anelka uno scudetto lo ha vinto con la Juve, ma non ha lasciato certo un ricordo memorabile, come pure Ziegler. Mentre sono stati presi a zero e poi rivenduti Simone Ganz e Cerri.