Nel primo tempo dell'amichevole tra le Under 21 dell'Italia e dell'Albania è uscito per infortunio è uscito Patrik Cutrone. L'attaccante del Milan è stato sostituito al 36esimo minuto per un problema alla caviglia. La preoccupazione è stata subito tanta, ma le prime notizie parlano di una distorsione alla caviglia. Adesso bisognerà capire se ci sarà uno stop e quanto sarà lungo. Il giocatore domani a Milano effettuerà gli esami strumentali. Cutrone, che ha iniziato il campionato realizzando un gol decisivo alla Roma, è l'unica alternativa in attacco a Gonzalo Higuain.

Tris dell'Italia all'Albania

Dopo la pesante sconfitta subita in Slovacchia, l'Under 21 di Di Biagio era chiamata a dare delle risposte importanti nella sfida della ‘Sardegna Arena' con l'Albania. Sei cambi rispetto al match di giovedì scorso, in campo: Audero; Depaoli, Mancini, Luperto, Dimarco; Mandragora, Locatelli, Pessina; Orsolini, Cutrone, Vido. Gli azzurri partono forte, dominano e hanno la prima palla gol con Cutrone, che calcia male. Al 27′ l'1-0 dell'Italia, assist di Vido e bella girata dell'esterno scuola Inter Dimarco. Poco dopo si fa male Cutrone, un problema alla caviglia lo mette fuori causa, entra Cerri.

Gli azzurrini gestiscono il vantaggio, Di Biagio manda in campo Calabria e Murgia poi Romagna e Parigini, c'è tempo anche per l'esordio di Marchizza. I minuti di recupero sono incredibili e memorabili. Al 91′ arriva il pari dell'Albania con Vrioni che raccoglie un pallone vagante e trova il gol. Per l'Italia sembra arrivare un altro risultato deludente. Ma non è così perché tra il 93′ e il 94′ l'Italia realizza altri due gol e s'impone così per 3-1, decisivi i giocatori entrati nella ripresa. Murgia cerca la rovesciata non gli riesce, si rifionda sul pallone e festeggia il gol del nuovo vantaggio, poi c'è gloria per il torinista Parigini che aggancia e con un gran tiro batte il portiere avversario.