Tutto chiaro dalla parti della Juventus e della Continassa: l'obiettivo è quello di riavere in campo Cristiano Ronaldo il prima possibile ma senza correre rischi inutili perché ormai l'obiettivo è la Champions League. La lesione al flessore della coscia ha reso amaro il ritorno in nazionale di CR7 con e ora bisogna saper gestire al meglio la situazione visto il momento della stagione e ciò che c'è in palio. Il fuoriclasse portoghese salterà sicuramente l'Empoli e, nel turno infrasettimanale, Cagliari ma potrebbe essere in campo nel big match con il Milan del 6 aprile. Tutto si sta valutando in funzione del partita del 10 aprile, quando i bianconeri affronteranno l'Ajax nel primo round dei quarti di finale di Champions contro i ragazzi terribili di Ten Hag.

Nei prossimi giorni la situazione legata all'infortunio di CR7 sarà più chiara e ci si più chiarezza  sui tempi di recupero. Stamane, intorno alle 10:00, Ronaldo è atterrato a Caselle e verso l'ora di pranzo ha varcato i cancelli della Continassa, dove è stato visitato dallo staff medico bianconero. I controlli che hanno confermato il quadro emerso dagli accertamenti di Lisbona.

Adesso il dubbio più grande riguarda le tempistiche del recupero: il problema può essere smaltito in due settimane oppure no? È chiaro che la situazione non è semplice e tutto deve muoversi con una certa cautela. Il campione portoghese ha affermato "Conosco bene il mio corpo", rassicurando il mondo bianconero, e non c'è motivo per credere che si tratta di un bluff vista la maniacale cura che il portoghese ha da sempre verso il suo fisico ma i tempi di recupero di un infortunio vanno rispettati anche per una macchina da guerra come l'uomo di Madeira.

Le condizioni degli altri infortunati

Cristiano Ronaldo ha iniziato la "missione Ajax" con una intensa attività di fisioterapia ma Massimiliano Allegri ha accolto con piacere il ritorno dei nazionali e ha diretto una seduta mattutina che ha visto utilizzo del pallone, lavoro improntato sul possesso e partitella. Per quello che riguarda gli altri singoli: hanno svolto lavoro personalizzato Barzagli, Cuadrado, Douglas Costa e Khedira. De Sciglio si è unito al gruppo.