Non è stata la serata migliore per Cristiano Ronaldo, apparso un po' sotto tono nella sfida contro il Bayer Leverkusen, ma il portoghese ha lasciato comunque il proprio segno in calce alla vittoria conquistata dai bianconeri all'Allianz Stadium. Segna Higuain, raddoppia (e chiude virtualmente la gara) Bernardeschi poi il campione lusitano aggiunge la più classica ciliegina sulla torta (127° centro nella massima competizione europea). Terno secco e primato nel proprio girone (grazie alla sconfitta della Lokomotiv): il turno di Coppa questa volta sorride alla squadra di Maurizio Sarri dopo l'esito agrodolce della trasferta madrilena (2-2 subito in rimonta dall'Atletico).

Cristiano Ronaldo come Raul: ha fatto gol a 33 squadre differenti

La partita contro il Bayer Leverkusen viene consegnata alle statistiche sia per le proporzioni del successo bianconero sia per un altro dato che alimenta la fama di goleador di CR7. Questa volta barra la casella delle squadre a cui ha fatto gol: a Torino ha incrociato per la prima volta in carriera il Bayer Leverkusen, altra ‘vittima' da aggiungere al proprio palmares. Il totale delle squadre a cui ha segnato in Champions è salito a 33, raggiungendo nella speciale classifica Raul (ex stella del Real Madrid), altro detentore di primati in Champions League, e superando Lionel Messi fermo a quota 32.

Gli altri record che può battere CR7 in questa edizione della Champions

Cristiano Ronaldo ha conquistato finora ben cinque Champions League (come il numero dei Palloni d'Oro messi in bacheca). Quattro Coppe le ha sollevate al cielo da calciatore del Real Madrid, una con la maglia del Manchester United. L'obiettivo – se le cose vanno per il verso giusto a Torino – è riuscire a far propria anche la sesta, traguardo che gli permetterebbe di agganciare Francisco Gento (altra leggenda dei blancos). Altro primato nel mirino, trionfare in tre differenti squadre: c'è riuscito Clarence Seedorf (Ajax, Milan e merengues), ci prova anche il portoghese con la ‘vecchia signora'. Finito? No, perché Ronaldo intravede anche la sagoma di Paolo Maldini quanto a numero di presenze in tutte le competizioni europee: 174 l'ex capitano rossonero, qualcuna in meno (172) per il lusitano lanciato verso l'aggancio all'ex milanista. Chi è davanti a tutti? Iker Casillas con 187 apparizioni.