La nazionale di calcio argentina è stata coinvolta in una nuova polemica ma, questa volta, il rettangolo verde non c'entra niente visto che la Seleccìon è stata denunciata per contrabbando al loro arrivo dal tour degli Stati Uniti dello scorso weekend. L'Agenzia Federale delle Entrate Pubbliche (AFIP) ha affermato che la rappresentativa ha cercato di portare in Argentina "merce elettronica non dichiarata" nei bauli usati abitualmente per trasportare materiale sportivo e non durante i viaggi. L'AFA ha subito respinto le accuse ma, secondo l'AFIP, la Dirección General de Aduanas ha rilevato personal computer e strumenti musicali non dichiarati in undici bauli arrivati ​​all'aeroporto internazionale Ministro Pistarini, vicino a Buenos Aires, su due voli da New York. La dogana ha emesso verbali di infrazione e ha sequestrato la merce in attesa che la giustizia risolva il caso.

L'AFA ha assicurato che gli elementi ritardati nella Dogana "corrispondono a materiale di videoanalisi e macchinari di kinesiología usati abitualmente per le partite e gli allenamenti della squadra. L'associazione calcistica argentina ha già presentato tutti i documenti di ​​modo che, nelle prossime ore, possano tornare al loro posto". Nelle foto distribuite dall'agenzia fiscale ci sono scatole di giocattoli, abiti e una chitarra tra i bauli decorati con i colori della camiseta argentina.

Un dirigente dell'AFA ha dichiarato al quotidiano argentino El Clarín che si tratta di un errore della dogana: "Se davvero guardano le foto, vedrete che c'è una chitarra. È stato acquistato per la Coppa del Mondiale ed è stata usata. Non sapevamo che dovevamo dichiararli. Si notano anche i nostri vestiti, non c'è niente di strano, il resto sono tutti dispositivi funzionanti che trasferiamo in ogni viaggio e stanno già portando tutti i bauli dall'aeroporto al centro dell'AFA".

La Seleccìon argentina, ora guidata dal DT ad interim Lionel Scaloni, ha viaggiato verso gli USA senza il loro capitano Lionel Messi né altri giocatori storici di recente disputando due amichevoli: la prima contro il Guatemala, vinta per 3-0, e la seconda con la Colombia, chiusa con un pareggio a reti inviolate.