Adam Ounas era sbarcato a Napoli nell'estate del 2017 con grandi aspettative. I 10 goal e sei assist con il Bordeaux avevano portato i partenopei a pagare 10 milioni di euro per portarlo in Italia ma al San Paolo le cose non sono andate come previsto. Ha giocato solo 1,117 minuti divisi in 39 partite, per una media di 29 minuti a gara, nelle ultime due stagioni ma in Coppa d'Africa sembra essere più incisivo. L'esterno offensivo non è titolare nemmeno con l'Algeria (87 minuti complessivi) ma nelle prime sfide delle competizione continentale ha raggiunto lo stesso numero di goal (3) che ha segnato nei suoi due anni in Serie A con gli azzurri. Le tre reti sono arrivate in occasioni delle sfide con contro la Tanzania, doppietta, e l'ultima ieri nel 3 -0 contro la Guinea che lo ha portato in testa alla classifica dei marcatori della competizione con Ighalo (Nigeria), Bakambu (RD Congo) e Sadio Mané (Senegal).

Ounas è diventato il più giovane marcatore dell'Algeria (22 anni e sette mesi) in un match ad eliminazione diretta dal 1980: il record era di Salah Assad (21 anni e 9 mesi).

Belmadi: Adam è un giocatore con grandi qualità

Il commissario  tecnico Djamel Belmadi, dopo il suo doppietta con la Tanzania, ha dichiarato: "Adam è un giocatore con grandi qualità, ma ha una situazione difficile nel suo club dopo alcuni infortuni e nella nazionale gioca nella stessa posizione di Riyad Mahrez". Il calciatore algerino sta facendo benissimo in questa Coppa d'Africa e tanti club lo stanno seguendo: presto potrebbe avere una nuova squadra na il Napoli non ha fretta di venderlo nonostante Olympique Marsiglia e Nizza hanno chiesto informazioni e vorrebbero riportarlo in Francia. Si era parlato di un possibile inserimento nella trattativa per Veretout ma la Fiorentina ha fatto sapere di non gradire contropartite.